Menu

Pianoforte in casa: dove posizionarlo?

Visite ricevute
3551
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Idee per trovare la giusta collocazione per un pianoforte in casa 


Alcuni complementi d’arredo o tipologie di accessori che interessano un progetto di interior design, non sempre passano inosservati e qualche volta si deve affrontare una vera e propria difficoltà fisica per inserirli in casa, a causa di grandezze e forme particolari che non ne agevolano il dialogo con ciò che li circonda. Un elemento che appartiene queste categorie “ingombranti” è di sicuro il pianoforte. In tante occasioni, sia in fase di ristrutturazione che durante la scelta di una nuova dimora, molti si domandano: ma dove posizionarlo per trovare la giusta collocazione in casa?


Idee per trovare la giusta collocazione per un pianoforte in casa


Per i musicisti, da quelli in erba a veri e propri professionisti, è impossibile rinunciare a questo strumento o utilizzare delle tastiere meno invasive o più versatili e leggere da essere spostate. Pertanto quando si ha a che fare con un oggetto così importante si deve cercare la perfetta ubicazione in un ambiente all’interno di una abitazione che si armonizzi con l’atmosfera circostante, creando un contesto piacevole, accogliente e di grande tendenza sia per i padroni di casa che quotidianamente lo vivono che per ospiti e amici occasionali.


Pianoforte in casa: dove posizionarlo?


Lavorare su una planimetria e con le misure a portata di mano sarà più semplice per visualizzare al volo gli spazi che possono essere dedicati un pianoforte in casa, considerando innanzitutto tre variabili a livello di metratura e che dipendono dalla tipologia dello strumento: pianoforte a coda, a mezza coda o a muro. In base alle dimensioni di ciascuno, rapportate a quelle delle papabili camere che li potranno ospitare, sarà possibile individuare una composizione ideale di arredi e optional che possano ruotare attorno a un piano, mettendolo in luce come punto focale e di design, ma soprattutto caratteristico di una progettazione di interni che risulterà davvero unica.


Pianoforte: idee per trovare la giusta collocazione in casa


Pianoforte in casa: discreto in un angolo ad hoc


Un pianoforte a muro, ha decisamente misure più limitate e più semplici da gestire quando si parla di arredamento di interni. Tale strumento diventa una sorta di mobile da collocare sulla parete più consona di una zona giorno in cui si cerca di attribuirgli uno spazio discreto se questo elemento viene visto quasi come un accessorio che deve donare carattere e stile alla stanza in cui viene incluso e posizionato in un angolo ad hoc, pratico da aggirare ma bello da vedere.


Pianoforte in casa: discreto in un angolo ad hoc


Questa possibilità viene spesso considerata da chi si ritrova tra le mani un pianoforte ereditato ma che nessuno sa suonare. Il fascino e lo charme che lo contraddistinguono, tentano i padroni di casa a volerlo mantenere nella propria abitazione, richiedendo l’aiuto di architetti e arredatori di interni, per cercare di inglobarlo in maniera armoniosa in realizzazioni uniche di living o soggiorni open space. 



Pianoforte in casa: in soggiorno accanto alla porta


Sempre a muro, un pianoforte in casa, può trovare il suo luogo ideale in porzioni di ambienti altrimenti non utilizzati né valorizzati, come i difficilissimi centimetri che riguardano le pareti accanto alla porta e che solitamente non si sa come rendere funzionali o accattivanti senza cadere nell’ovvio. Collocare lì un oggetto esteticamente vezzoso e piacevole, può davvero innalzare il look e lo stile in un soggiorno dove charme e fascino non mancano, con la duplice funzione di avere un accompagnamento melodico dal vivo durante cene o feste.


Pianoforte in casa: in soggiorno accanto alla porta



Pianoforte in casa: una stanza dedicata


Un pianoforte a coda non può praticamente esimersi dall’avere una stanza completamente dedicata o quasi. Non molte abitazioni sono in grado di avere ambienti così grandi da poter inserire, oltre ad un salotto completo, un pezzo altrettanto invasivo seppur meraviglioso ed elegante. Quasi sempre chi possiede un elemento del genere tenta di volergli riservare una camera apposita, magari un workspace riconvertito o una sala da pranzo dismessa, dove potersi dedicare al suo studio in completa tranquillità, relax e senza importunare in modo eccessivo gli altri membri della famiglia.


Pianoforte in casa: una stanza ad hoc


Infatti, il secondo problema dopo le dimensioni, riguarda l’acustica e l’allenamento quotidiano che un pianista deve affrontare con costanza. Avere una stanza dedicata e magari insonorizzata, è un modo utile e intelligente che permette di non infastidire ogni giorno, durante la pratica di scale e arpeggi. Anzi, questo angolo intimo e peculiare di casa, diventerà una sala musica privata a tutti gli effetti, da completare con spartiti e mobili ad hoc in linea con un bellissimo pianoforte nero, assoluto padrone di tutto l’ambiente!


Pianoforte in casa: una stanza dedicata



Pianoforte in casa: funzionale nel sottoscala


Se proprio non avete in casa uno spazio, nemmeno minimo, per inserire il vostro tanto amato pianoforte, allora considerare un luogo a prima vista poco opportuno, come un sottoscala, può dar adito invece a soluzioni di design da valutare e provare. In alcuni contesti e stili le disposizioni più inusuali, sono le migliori particolari e originali ideazioni che si possano attuare.


Pianoforte in casa: funzionale nel sottoscala


Atmosfere dal sapore industriale e cittadino, dove elementi originali strutturali e decorativi vengono messi in risalto invece che sostituiti, anche se leggermente danneggiati o “vissuti”, creano uno sfondo ottimale per inserire un elemento così eclettico come un pianoforte. In questa soluzione un’area abbastanza vasta di un sottoscala metallico riportato a nuova vita, dà adito ad una immagine vintage che viene personalizzata da uno strumento musicale con un look versatile che ammorbidisce aspetti grunge di uno stile apparentemente freddo. In altre progettazioni, dove l’interior design rievoca sensazioni anticonformiste, in stile boehmién, un pianoforte a muro in un sottoscala aumenta il fascino del poter attuare una libertà espressiva in casa, posizionando un oggetto così importante in modo creativo dove poter coltivare la propria passione per la musica.


Pianoforte in casa: ottimo nel sottoscala



Pianoforte in casa: inglobato nella libreria


Se vi piacciono le pareti attrezzate e create su misura, con disposizioni regolari e che completino e valorizzino una parete importante della vostra casa, allora l’idea di inserire un pianoforte ad essa inglobato e ben collocato in una nicchia apposita e salvaspazio, può diventare uno stratagemma perfetto per trovare il luogo adatto ad un oggetto così voluminoso. All’interno di un ambiente ben studiato, elegante e con mobili di pregio, è assolutamente strepitoso veder trionfare il re degli strumenti nel suo look nero, ben abbinato alla tendenza e all’atmosfera che si respira in casa con la facoltà di poterlo suonare ogni qualvolta lo si desidera poiché disposto in una zona giorno a portata di mano.


Pianoforte in casa: inglobato nella libreria


Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla