Menu

Green House: arredare casa con le piante

Visite ricevute
3008
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Come inserire le piante per arredare casa


Utilizzare le piante da interni per arredare è un modo per portare un po’ di freschezza in casa. Rendere più green l’ambiente domestico permette inoltre di godere della natura anche dentro le quattro mura di casa, aspetto fondamentale soprattutto se non hai un giardino oppure un balcone o un terrazzo in cui godere dei benefici di un po’ di verde. 

Non ci sono limiti quanto agli ambienti in cui si possono inserire piante decorative da interni, da utilizzare per abbellire soggiorni ma anche le cucine e fino in camera da letto o nel bagno.

Avendo un impatto molto decorativo, la scelta delle piante si basa anche sulla forma delle loro foglie ma non bisogna dimenticare di tenere in considerazione soprattutto le caratteristiche di ognuna di esse così come le cure e la manutenzione necessaria. 


piante da interni


Le varietà di piante ornamentali che possono vivere bene in appartamento sono moltissime e ci si può sbizzarrire ad individuare quella più adatta ad ogni stanza. Di taglia piccola o grande, piante con fiore oppure piante grasse o ancora profumatissime piante aromatiche per ambienti come la cucina, sono soltanto alcune delle possibilità.

Puntando su piante lussureggianti, caratterizzate da grandi foglie e dall'effetto molto scenografico come alcune specie esotiche consente di caratterizzare notevolmente gli spazi con un’atmosfera in perfetto stile urban jungle.

Alcune piante hanno in aggiunta delle proprietà benefiche poiché sono in grado di assorbire alcune sostanze nocive causa dell’inquinamento indoor rendendo la casa un ambiente più salubre.

Insomma, i motivi per riempire la propria casa di piante sono tanti. Vediamo insieme alcune delle soluzioni che puoi adottare per una casa più green. 


piante esotiche casa



Piante a terra in vasi e cesti


Qualsiasi interno può acquisire vitalità grazie a qualche pianta. Il modo più semplice è utilizzare dei vasi posti direttamente sul pavimento da collocare dove ci sia bisogno di apportare un po’ di colore e di freschezza. 

Il tipico luogo dove porre una pianta a terra sono quegli sgradevoli angoli rimasti spogli che con la presenza di una pianta cambiano completamente aspetto ed acquisiscono un senso di compiutezza. Delle piante sul pavimento possono però andare ad arredare qualsiasi spazio, anche in posizioni più centrali.

Questo tipo di installazione è ideale per le piante più grandi, ma si possono utilizzare anche piante meno sviluppate in altezza.


arredare con le piante


Oltre alla pianta, anche la tipologia di vaso in cui viene inserita contribuisce nel determinare l'effetto finale. Tra i contenitori più di tendenza da utilizzare come portavaso ci sono ad esempio le ceste in fibre naturali intrecciate, per dare alla casa un tocco naturale in più. 

Affiancando più vasi a terra e creando un mix di piante diverse si otterrà un effetto ancora più gradevole dato dalla varietà delle foglie.

Per individuare la posizione più adatta per ogni pianta bisogna sempre tenere in considerazione le sue peculiari necessità, considerando ad esempio che alcune hanno bisogno di luce diretta ed altre indiretta.


piante ornamentali



Davanzali in verde con le piante


Mettere le piante sui davanzali delle finestre è un grande classico. Sul lato interno per abbellire la casa, ma anche su quello esterno per avere una facciata curata e fiorita. L'abitudine di posizionare le piante in questo specifico luogo deriva dall’esigenza delle piante di avere molta luce naturale, essenziale affinché possano stare bene e mantenere il loro bel colorito verde. Bisogna però fare attenzione al posizionamento, poiché i vetri amplificano l’effetto dei raggi del sole, quindi meglio privilegiare le finestre sui lati della casa meno esposti.

Per i davanzali sono perfette le piante da fiore o comunque quelle che puoi collocare in piccoli vasi. Le finestre arredate in questo modo saranno come un piccolo giardino all’interno di una stanza.


piante davanzale



Soluzioni pendenti di verde


Tra i diversi modi per aggiungere un po’ di verde all’intero della propria abitazione le piante pendenti sono una delle soluzioni più particolari.

Sono molto in voga le piante sospese utilizzando appositi plant hanger come quelli in macramè per dare un tocco bohémienne alla propria casa. 

Un'altra soluzione molto raffinata per avere delle piante pendenti è rappresentata dai kokedama, una tecnica giapponese che prevede la creazione di palline di terra ricoperte di muschio su cui vengono fatte crescere delle piante. 

Tutti questi sono modi per creare un angolo verde in altezza per un effetto molto decorativo e suggestivo. 


piante sospese


Un’alternativa per avere l’effetto cascata di verde è l’utilizzo di piante rampicanti caratterizzate da rami allungati che ricadono verso il basso. Queste possono essere appese attraverso appositi vasi da sospensione oppure appoggiate sui mobili o sui ripiani più alti delle librerie. Tra le piante che si prestano a questo utilizzo, una di semplice manutenzione è il pothos, che regala molte foglie e si può riprodurre molto facilmente così da avere in poco tempo più esemplari. Un altro rampicante che può vivere in interni in vaso è l’edera, sempre molto decorativa.


piante rampicanti da interni



Piante su leggere scaffalature


Per creare un angolo verde con vasi e vasetti con piante si possono utilizzare come supporto delle scaffalature molto leggere che permetteranno di valorizzare il verde. Per ottenere un risultato armonioso e funzionale, sui diversi ripiani si possono alternare alle piante altri elementi come libri o oggetti decorativi che risulteranno alleggeriti dalla presenza delle piante.

Scaffalature di questo genere si possono inserire nell’ingresso, nel salotto, nello studio o in altri ambienti per apportare un tocco green che è sempre molto gradito.


scaffali per piante


Molto piacevole anche l’effetto che si ottiene utilizzando scaffalature molto leggere esclusivamente come supporto per piante, andando così ad avere un po’ di verde in verticale. Utilizzando piante con rami pendenti questo effetto sarà ancora più evidente, soprattutto se particolarmente frondose, poiché la scaffalatura ne sarà parzialmente coperta mentre le piante risalteranno.

Se lo scaffale è utilizzato al centro della stanza, come divisore, le piante non andranno a riempire troppo la libreria lasciando passare la luce da un lato all’altro apportando freschezza e leggerezza.


piante in casa



Giardini verticali sulle pareti di casa


Un altro modo per aggiungere un tocco green alla propria casa è costituito dai giardini verticali da interni. Si tratta sostanzialmente di pareti verdi, ottenute affiancando diversi vasi. L’effetto che si ottiene è simile ad un muro di foglie, mentre i vasi non sono a vista. Per realizzarle si possono utilizzare dei supporti specifici per piante oppure ci si può ingegnare e realizzare una propria soluzione su misura. La difficoltà sta nel mantenere le piante e nell’annaffiatura. Le proposte professionali più sofisticate prevedono la presenza di un sistema di irrigazione automatizzato per un controllo costante senza sforzo.

Utilizzando invece piante aeree si può ottenere un giardino verticale in maniera semplice e senza manutenzione. Queste particolari specie non hanno bisogno di terra per vivere ma assorbono l’umidità normalmente presente nell’ambiente. Rientrano in questo genere di piante le tillandsie ed alcuni tipi di orchidee. 

I giardini verticali si possono addossare ad una parete oppure si possono utilizzare anche come eleganti divisori verdi.


giardini verticali da interni

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla