Menu

Tv in cucina: dove posizionarla?

Visite ricevute
735
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Soluzioni pratiche per mettere la tv in cucina


Considerata un pezzo fondamentale da inserire in casa, anche in cucina la tv diventa un elemento primario da far rientrare in un progetto d’arredo di interni, soprattutto in ambienti living dove la concezione di open space va per la maggiore.

Molto spesso la tv in cucina diventa più che altro un oggetto sporadico da compagnia, un sottofondo mentre si prepara il pranzo, si lavano i piatti o si conversa durante la cena in famiglia.


Dove mettere la tv in cucina


In altri casi è invece un elettrodomestico grandemente utilizzato, amato soprattutto dai piccoli che dalla cucina possono guardare i loro programmi, rimanendo comunque a contatto con mamma e papà.

Per un motivo o per l’altro la domanda fatidica è sempre la stessa: dove posizionarla?

Di soluzioni pratiche per mettere la tv in cucina, ce ne sono molte e ciascuna tiene in considerazione i bisogni e le necessità di ciò che i proprietari di casa chiedono.

Di seguito la nostra classifica che prende in considerazione le 5 migliori e più utilizzate ubicazioni per una tv in cucina e che riguardano:

  • la tv in cucina nella nicchia a muro;
  • la tv in cucina incorporata nel mobile;
  • la tv in cucina sospesa a parete;
  • la tv in cucina a lato sul top;
  • la tv in cucina sotto i pensili.


Soluzioni pratiche su dove mettere la tv in cucina


Dalle idee più tradizionali a opzioni maggiormente creative, si devono valutare però anche i fattori tecnici. Ad esempio seguire la collocazione della presa dell’antenna, capire se il segnale wireless è sufficientemente potente da arrivare in quel punto specifico, gestire la distanza e la grandezza dello schermo e così via.

Determinati questi punti, un bravo professionista e designer d’interni saprà consigliare al meglio quale scelta optare, ma vediamo insieme come e dove collocare una tv in cucina.


Dove mettere la tv in cucina: soluzioni e idee



Tv in cucina: nella nicchia a muro


La nicchia a muro è un ulteriore escamotage per inserire una tv in cucina, volendo evitare anche un sottile, ma comunque visibile ingombro rispetto ad una semplice televisione appesa a muro. Questo espediente permette di creare una parete attrezzata che unisce l’utile al dilettevole. Comoda e pratica diventa un punto focale nella zona di cottura ed essendo una progettazione su misura può essere personalizzata nei minimi dettagli. Tuttavia l’inserimento della tv in una nicchia in cucina, prevede una realizzazione ben definita in fase creativa, e che non potrà subire grandi varianti una volta concretizzata.


Dove mettere la tv in cucina: nella nicchia a muro


Il foro di contenimento sarà eseguito ad hoc e la grandezza del monitor (dai 40’’ ai 50’’ di solito), si inserirà alla perfezione al suo interno con fili e cavi nascosti nella parte retrostante dove saranno collocate presa di corrente e dell’antenna. Una soluzione pulita e lineare per gli amanti del rigore e del minimalismo.



Tv in cucina: incorporata nel mobile


Progettazioni brillanti e decisamente all’avanguardia, hanno dato origine ad una nuova concezione di cucina dove vengono incassati non più solamente forni, microonde o macchinette del caffè, ma anche le tv.

Come avviene esattamente per questi elettrodomestici più tipici, la televisione viene incorporata nel mobile e predisposta in fase di ideazione della cucina, e collocata normalmente nella direzione del tavolo, dove vanno previsti i fori retrostanti per il passaggio dei cavi.


Dove mettere la tv in cucina: incorporata nel mobile


La grandezza dello schermo va di pari passo con il modulo scelto per la colonna e in genere non supera i 43”. Per evitare inestetismi dovuti a decoder o apparecchi esterni, la tv scelta è di generazione smart dove tutto è ormai integrato e gestibile anche da app oltre che da classico telecomando.



Tv in cucina: sospesa a parete


La più classica delle ubicazioni, che inevitabilmente ricade tra le scelte più amate di chi vuole inserire una tv in cucina, è quella sospesa a parete. Per non ricadere nell’ovvio e nel banale, oggi giorno designer e architetti di interni, si attivano per trovare delle migliorie a tale scelta.


Dove mettere la tv in cucina: sospesa a parete


Una di queste riguarda l’uso di una semplice cornice dipinta intorno alla televisione, a mò di quadro, o ad un’alternativa simile ma in rilievo e realizzata con listelli di legno o di polistirene poi colorato.

In altri casi vengono realizzati dei veri e propri pannelli che movimentano l’andamento piatto e lineare di una parete, all’interno dei quali verrà poi collocata la tv in cucina in modo più frizzante.


Tv in cucina: sospesa a parete


Una tv in cucina, sospesa a parete, può rientrare anche in quei casi, dove l’elettrodomestico viene installato nel tipico angolo inutilizzato, quando si ha poco spazio o i committenti richiedono tale esigenza.


Tv in cucina: sospesa ad angolo



Tv in cucina: a lato sul top


Per chi possiede una cucina disposta a L con penisola che funge da piano di lavoro, ma anche da tavolo snack, è ottimale collocare la tv proprio su questo lato del top. Una posizione perfetta per la praticità di poter guardare i vari programmi sia mentre si pranza o si fa uno spuntino, sia quando si sta cucinando o ci si dedica a qualche hobby.


Dove mettere la tv in cucina: a lato sul top


In questo caso le dimensioni dello schermo hanno dei limiti ben precisi, perché sia in altezza che in larghezza non possono diventare un ingombro per antine, pensili o altri accessori presenti sul ripiano. La grandezza è oltremodo limitata dalla vicinanza della tv rispetto alle sedute a lato del top, e prevede che i pollici arrivino a un massimo di 32’’ per una distanza sino a 1 m.



Tv in cucina: sotto i pensili


Piccola variante della precedente, prevede che la tv in cucina venga pensata sotto i pensili, ma non posizionata necessariamente a lato di questi o in posizione finale dei complementi stessi. Dislocata nel punto più consono del top è indicata anche in questo caso per essere impiegata come display utile in fase di preparazione dei piatti o quando si pranza ad una certa distanza seduti a un tavolo o ancora di più ad un’isola attrezzata. Alla distanza giusta permette di godere in piena tranquillità il proprio programma preferito o di ascoltare le notizie del telegiornale.


Dove mettere la tv in cucina: sotto i pensili


Un elemento piccolo e versatile, che può essere maneggiato agevolmente con il suo piedistallo incorporato e non preclude di poter essere adoperato altrove, a differenza di apparecchi appesi a parete. Anche in questo caso elettrodomestici da 26” o 32” sono i più consigliati.




Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla