Menu

Tipologie di legno per le porte di interni

Visite ricevute
2232
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Quale materiale scegliere per le porte di interni


Le porte interne sono una finitura che influisce notevolmente sull’aspetto generale della casa. Sono un elemento funzionale che ha anche un impatto importante nell’estetica complessiva. Individuare soluzioni che si conciliano a pieno con l’arredamento e le altre finiture presenti in un ambiente ed in parallelo riesca a soddisfare tutti i requisiti ricercati richiede una serie di valutazioni.

La scelta del design delle porte deve tenere conto dell’ambiente nella sua interezza, pensando ai rivestimenti, ai pavimenti, così come allo stile dei mobili. Per ottenere un effetto armonioso è preferibile che tutto sia chiaro già in fase progettuale, altrimenti sarà bene orientarsi su porte dal carattere piuttosto neutro per non avere ripensamenti in seguito.


porta interna bianca


Il legno è sicuramente il materiale più utilizzato per la realizzazione di porte per interni, naturale e caldo come nessun altro. Oggi però sono varie le tecnologie impiegate per la costruzione delle porte in legno, ottenendo prodotti con caratteristiche differenti. Per acquistare una porta in legno per interni bisogna conoscere le diverse opzioni disponibili, così da effettuare una scelta consapevole.

Le porte interne si distinguono per lo stile, la struttura interna e la finitura, da completare con la scelta di telai e ferramenta come cerniere e serratura.

La scelta sarà quindi orientata in base alla tipologia di interno, moderno o tradizionale, al budget, alle esigenze di stile e colore ma anche alla resistenza e alla praticità desiderate.


porta interne a battente



Porta interna in legno massello


Tradizionale, autentica, naturale. Una porta in legno massello è una finitura di pregio che si addice bene alle case più classiche. Tra le caratteristiche principali di questo genere di porte vi è l’alta resistenza, l’isolamento acustico e le qualità estetiche impareggiabili date dall’essenza legnosa di cui è costituita.

Si utilizzano essenze di diverso genere come il pino, economico e di facile lavorazione, il rovere, elegante e sofisticato, o il noce, più tradizionale. In base al proprio progetto si può scegliere l’essenza lignea, così come tutti i dettagli e se presenti lavorazioni artigianali che rendono la porta ancor più un prodotto di lusso. Tra le finiture si possono avere la verniciatura e la laccatura, per soddisfare qualsiasi esigenza di colorazione. Le ante possono essere lisce per un effetto contemporaneo e minimalista, oppure decorate con cornici per un look più classico.


porte interne in legno massello


Oggi le porte in massello sono prodotte con tecnologie che consentono di ottenere un prodotto con maggiore stabilità nel tempo, privo dei difetti delle fibre del legno naturale, come la possibile formazione di crepe e la deformazione dovuta ai cambi di temperatura ed umidità dell’ambiente in cui si inseriscono. Le porte in vero legno massiccio sono poco utilizzate proprio per questi motivi.

In molti casi le porte in legno massello sono dunque delle porte con un rivestimento in tranciato di legno, ottenendo così una porta impiallacciata, mentre l’interno è realizzato con tecnologie che assicurano alta resistenza, spesso sono porte tamburate o in legno lamellare.



Porta interna in legno laminato


Una tra le finiture più comuni per le porte interne è il laminato. Questo significa che la porta grezza è rivestita con un “foglio” composto da diversi strati, con quello più esteriore che riproduce l’aspetto del legno. L’effetto può essere molto realistico poiché il laminato di alta qualità riproduce fedelmente non solo il colore e le caratteristiche venature del legno ma anche l’effetto tridimensionale, per cui riuscire a capire che non si tratta di una porta in vero legno diventa molto difficile.


porta interna in laminato


Mentre in passato poteva essere considerato sinonimo di materiale di scarsa qualità, oggi il laminato è un materiale dai molti vantaggi, resistente, economico e molto versatile. 

Le porte in laminato sono quelle più utilizzate per gli interni, grazie alla possibilità di ottenere molte varianti con un buon rapporto qualità/prezzo. La struttura interna di una porta in laminato può essere realizzata ricorrendo a differenti tecniche come il tamburato o il listellare che le rende robuste e durevoli.


porta bianca laminato



Porte interna in legno listellare


Le porte in legno listellare sono realizzate utilizzando una serie di listelli di legno incollati tra di loro. Questa soluzione viene impiegata per ottenere un pannello non soggetto a deformazione, stabile e solido. Si utilizzano per questo legnami poco pregiati e disponibili in grandi quantità come il pioppo o l’abete, si tratta quindi di una soluzione ecologica e rispettosa dell’ambiente.


porte per interni


La finitura esterna può essere realizzata in laminato o impiallacciato, per cui dall’esterno non è possibile comprendere come è fatto il pannello.

L’effetto finale dipende dunque dallo strato di finitura più esterno che si può personalizzare a seconda delle proprie esigenze.

Questa tecnologia permette molte possibilità creative e reinterpretazione che portano ad ottenere prodotti di design. Ad esempio andando a realizzare porte con diversi pannelli in legno listellare montati insieme e rifiniti, anche intermezzati da altri materiali.


porte in legno listellare



Porte interne in legno tamburato


Il legno tamburato si utilizza per realizzare porte solide e robuste ma con un peso molto leggero. Si tratta di una struttura a sandwich formata da diversi strati che si caratterizza per l'interno alleggerito. Il telaio perimetrale viene realizzato in listellare a cui vengono fissati due pannelli in MDF o altro semilavorato in legno che vanno a formare le due facce della porta, l'anima centrale invece è realizzata con un riempimento tamburatoche può essere cartone alveolare, polistirolo o truciolare forato.

Come per il listellare, anche la base in tamburato va poi terminata con applicazione di finiture superficiali come il laminato o l’impiallacciato. 

Grazie a questa soluzione, le porte risultano particolarmente maneggevoli ed hanno un costo contenuto. 


porte in legno tamburato



Scegliere la porta in base a personali esigenze


Soluzioni personalizzate permettono di realizzare anche i progetti più particolari. In questo esempio vediamo una porta per interni con telaio in legno e vetro, realizzata per consentire di chiudere gli ambienti mantenendo un contatto visivo e senza penalizzare la luminosità. Una porta con uno stile forte ed allo stesso tempo che si integra perfettamente nello spazio in cui è stata collocata, apportando un tocco unico che caratterizza l’ambiente.


porta in legno e vetro per interni


La scelta delle porte di interni per la propria casa può essere dettata da esigenze specifiche per le quali bisogna andare a realizzare un prodotto su misura. Solo in questo modo si potrà portare pienamente a compimento un progetto veramente personalizzato.

Ad esempio, porte in legno in formati fuori standard, integrazione di legno e materiali particolari, oppure finiture speciali.


porte in legno su misura


Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla