Menu

Tinteggiare casa: tipologie di vernici per le pareti

Visite ricevute
1965
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Tipologie differenti di vernici per pitturare le pareti di casa


Tinteggiare casa significa voler cambiare look a uno o più ambienti che necessitano di una rinfrescata o di un volto nuovo dover poter inserire complementi d’arredo di tendenza con stili innovativi da sfoggiare. Iniziare un progetto di questo tipo non implica semplicemente la scelta della palette giusta o la finitura da abbinare al contesto circostante. Una serie di operazioni preparatorie, devono essere infatti preventivate, così come le valutazioni riguardanti le differenti tipologie di vernici per le pareti, che possono essere utilizzate.

In commercio sono presenti moltissimi e validi prodotti con proprietà e caratteristiche diverse, ciascuno con ottime qualità e capaci di adattarsi a molteplici esigenze.


Tinteggiare casa


Dover quindi scegliere la pittura più conforme per gli interni di casa diventa un compito tutt’altro che facile.

Tra le principali tipologie di vernici esistenti per pitturare le pareti di casa ci sono:

  • vernici all’acqua;
  • vernici ecologiche;
  • vernici a smalto;
  • vernici acriliche
  • vernici a tempera.

Ognuna con delle specifiche peculiarità, ben si presta a soddisfare le richieste di progetti più disparati che prevedono di pitturare le pareti di casa, con i propri costi, modalità di posa e procedura per la pulizia e il mantenimento.


Dipingere casa


Vediamole insieme!



Tinteggiare casa con una vernice all’acqua


Tinteggiare casa con vernici all’acqua presenta moltissimi vantaggi ma in special modo è una pittura decisamente apprezzata per la mancanza di solvente al suo interno. Come si dice nel settore, è una soluzione che prevede l’assenza di componenti organici volatili per il 95%, con emissioni VOC praticamente azzerate, rendendolo perfetto per essere utilizzato negli ambienti indoor in cui si vive, salvaguardano la nostra salute e quella dell’ambiente.

Altra peculiarità, che fa di una vernice all’acqua uno tra i primi prodotti scelti per pitturare le pareti di casa, riguarda la sua composizione acquosa, che lo rende un prodotto a bassa tossicità, inodore e con una consistenza viscosa e molto omogenea.


Come tinteggiare casa, vernice all'acqua


Una volta stesa sulla parete e rimanendo a contatto con l’aria, la vernice all’acqua si asciuga rapidamente creando un film sottile e protettivo sul muro stesso, con un‘ottimale resistenza contro l’umidità.

E’ immediata da pulire sia con acqua che con detersivi anche aggressivi, poiché non subisce nessun impatto da parte si sostanze chimiche, pertanto particolarmente indicata per cucine e bagni.

I costi relativi per l’acquisto del materiale per pitturare le pareti di casa si differenziano per la finitura scelta e che riguarda:

  • vernici all’acqua per pareti lucide: da 7,00 a 30,00 euro/litro;
  • vernici all’acqua per pareti satinate: da 9,00 a 20,00 euro/litro;
  • vernici all’acqua per pareti opache: da 8,00 € a 25,00 euro/litro.


Dipingere casa con vernice all'acqua



Tinteggiare casa con prodotti green: le vernici ecologiche


Se le vernici all’acqua sono già considerate un prodotto ottimale e utilizzato nel rispetto di tutto il nostro ecosistema, non si possono in realtà definire completamente naturali. Le vernici ecologiche, per tinteggiare casa con prodotti green, devono contenere infatti silicati o calce e al contempo avere tre caratteristiche fondamentali:

  • traspirabilità: la capacità di regolare il tasso di umidità, garantendo la salubrità dei muri;
  • biodegradabilità: l’abilità di disperdersi nell’ambiente senza inquinare;
  • atossicità: l’idoneità di essere privo al 100% di sostanze nocive (VOC pari a zero).


Come tinteggiare casa


La scelta di tinteggiare casa con le vernici ecologiche ha l’ulteriore vantaggio di ridurre le emissioni di anidride carbonica durante la produzione, utilizzando solo materie prime naturali, per i tre componenti principali che la costituiscono:

  • leganti: calce, cera d’api, oli, uova;
  • solventi: idrocarburi naturali o acqua;
  • pigmenti: minerali, terra, fiori, spezie;

e di essere inorganiche e alcaline, al punto di non doversi assolutamente preoccupare di formazione di muffe e batteri, con una resa perfetta a livello estetico.

Il prezzo medio per tinteggiare casa con prodotti green, rispetto a prodotti più classici, varia dal 10 al 30% in più, in base al tipo di composto, alla miscela e alla marca valutata.


Dipingere le pareti di casa, vernici ecologiche


E’ facile quindi capire, che per un litro di vernice ecologica, il costo sarà compreso all’incirca tra i 25,00 e i 50,00 euro.



Tinteggiare casa con una resistente vernice a smalto


La vernice a smalto è una finitura innovativa con ottime qualità. Molto resistente dal punto di vista tecnico e unica per quanto riguarda l’aspetto estetico si presenta in due tipologie che si differenziano per la miscela che viene aggiunta ai pigmenti: solvente o acqua.

Adatto in modo particolare in ambienti soggetti alla presenza di umidità è comunque utilizzato in ogni stanza di casa, grazie a peculiarità specifiche con prestazioni elevate.


Come tinteggiare casa, vernici a smalto


Le caratteristiche di una vernice a smalto per tinteggiare casa sono:

  • resistenza e lavabilità eccellenti (appartiene alla classe 1);
  • ottimo grado di copertura e ideale per decorazioni personalizzate;
  • inodore e perfetta nel mantenere inalterato il colore;
  • costo accessibile: da 9,00 a 13,00 euro/litro.



Tinteggiare casa con pratiche vernici acriliche


Le vernici acriliche sono sicuramente le più pratiche tra le tante tipologie tra cui scegliere, quando si pensa di iniziare a tinteggiare casa. Possiedono doti eccezionali poiché sono facili da stendere, veloci da applicare e il tempo di asciugatura è molto ridotto. Le varietà in commercio sono diverse e questo dipende dal tipo di componenti utilizzati per la loro produzione, che hanno però come base comune la calce e l’ossido di titanio. Possono avere finitura lucida, molto indicata per le pareti o opaca con un effetto ottico simile al velluto.


Come tinteggiare casa, vernici acriliche


Le caratteristiche che rendono pratiche le vernici acriliche, per dipingere le pareti di un’abitazione, riguardano:

  • l’ottimale aderenza al supporto;
  • la versatilità: applicabili su qualsiasi superficie;
  • la facilità di utilizzo sia con rullo che con pennello;
  • la resistenza a sporco, umidità e alte temperature;
  • la varietà di colori e sfumature che assumono dopo l’asciugatura e la lunga durata.

Oltre a questi fattori, quello economico incide sui vantaggi di questo prodotto con un budget che si aggira tra i 4,00 e gli 7,50 euro/litro circa.


Come pitturare casa, vernici acriliche



Tinteggiare casa con pitture a tempera


La pittura a tempera è una tra le più antiche soluzioni impiegate per tinteggiare le pareti di casa e che ancora oggi viene utilizzata per pitturare vari ambienti interni di un’abitazione.

Questa vernice è il risultato di un impasto cromatico dove pigmenti e agenti leganti producono una soluzione sufficientemente liquida da poter essere stesa a parete e si diversificano in base alle sostanze utilizzate in:

  • pitture a tempera magre se diluite con acqua;
  • pitture a tempera grasse se vi è la presenza di parti oleose e resinose come la trementina.

Le varie “mani” da stendere devono essere sottili e uniformi, poiché avendo un tempo di asciugatura molto ridotto è più facile percepire i piccoli inestetismi superficiali.


Come tinteggiare casa, vernice a tempera


Sono famose per la loro capacità di mantenere a lungo il tono di colore scelto e di avere costi contenuti, da 2,00 e 3,50 euro/litro.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla