Menu

Rinnovare il bagno: utilizzare la cassetta esterna per il wc

Visite ricevute
11804
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Perché mantenere la cassetta esterna wc in un bagno odierno


La cassetta esterna per il wc, per molti anni snobbata e messa completamente da parte grazie a soluzioni da incasso, sta invece tornando di moda, specialmente quando si deve affrontare un progetto completo per rifare il bagno di casa.

Sostanzialmente abbandonata per la sua estetica, perché in alcuni casi non propriamente dotata di grande design, questo elemento per il bagno sta invece diventando una alternativa nuovamente apprezzata per molteplici vantaggi.


Cassetta esterna per wc


Mantenere la cassetta esterna per il wc significa dotare un ambiente di servizio di un elemento funzionale e utilissimo per rimodernare un bagno. Questa scelta viene sempre più spesso preferita quando si intendono sostituire i sanitari, senza intraprendere lavori di demolizione troppo invasivi.

Per chi pensa che tale opzione non possa sostenere un look contemporaneo all’interno di un bagno moderno di tendenza, è in errore.

Per quanto riguarda lo stile e il fattore estetico, i migliori brand del settore hanno progettato dei modelli con forme ergonomiche esemplari. Queste silhouette, disegnate con un’attenzione particolare alla bellezza esteriore, riescono ad inserirsi perfettamente in qualunque contesto.


Rinnovare il bagno con cassetta esterna per wc


Capiamo allora insieme tutti i pro che una cassetta esterna per il wc possiede e come può integrarsi perfettamente con l’idea di rinnovare un bagno in casa.



Cassetta esterna wc: tutti i vantaggi in un bagno odierno


La cassetta esterna di un wc assume un compito fondamentale perché è solamente grazie a lei che è possibile risciacquare la tazza, attraverso l’acqua pulita mantenuta nel suo serbatoio interno. Valutarne l’inserimento in un bagno da rifare di concezione odierna, è una prassi che molti progettisti propongono in fase di ristrutturazione, sostenendo i suoi molteplici benefici.

I fattori che determinano le caratteristiche positive dell’utilizzare una cassetta esterna per il wc, sono molti e nel dettaglio riguardano:

  • la facilità e la poca invasività riguardante la posa;
  • l’immediata ispezione in caso di guasti e danneggiamenti;
  • la rapidità inerente la manutenzione ordinaria;
  • la praticità di igienizzazione;
  • la semplicità nell’essere sostituita;
  • l’economicità rispetto a opzioni da incasso.


Cassetta esterna in un bagno moderno


Tutti questi vantaggi, sommati al design che oggi gioca un ruolo fondamentale nello stile per la produzione delle cassette esterne, aiutano molti padroni di casa ad avvicinarsi a tale idea per rinnovare il proprio bagno in chiave odierna.

Per i più scettici abbiamo altri pro, che rientrano nelle innovazioni apportate alle tradizionali “vaschette” del wc, dove sono previsti:

  • doppi pulsanti con erogazione diverse dell’acqua diverse in base alle necessità;
  • sistema di interruzione della fuoriuscita di dell’acqua in caso di bisogno;
  • riduzione al minimo del rumore, dovuto al riempimento del serbatoio dell’acqua.


Cassetta esterna in bagno: vantaggi



Cassetta esterna in bagno: caratteristiche del wc


Quando si pensa di ristrutturare un bagno con cassetta esterna, è necessario prendere in considerazione le caratteristiche del wc, cercando di scegliere il modello più consono per le condizioni tecniche esistenti, come la tipologia di scarico, le pendenze delle tubature, la vicinanza ai muri e così via.


Cassetta esterna wc in bagno: vantaggi


I tre modelli disponibili sul mercato, che vengono impiegati per rinnovare un bagno, riguardano:

  • wc con cassetta a zaino con tubo esterno: utilizzate in ambienti dal sapore vintage, vengono scelti quando si installano dei sanitari a filo muro che prevedono una profondità nulla dalla parete e necessitano che il blocco di carico-scarico sia posizionato in altezza con tubo di raccordo a vista;
  • wc con cassetta a zaino monoblocco da appoggio: appropriati in ambienti più contemporanei per il loro look più attuale, si possono trovare in versione standard o salvaspazio, per bagni dalle dimensioni contenute. Ottimali per la compattezza di un pezzo unico, che comprende wc con cassetta incorporata;
  • wc con cassetta a totem: con le loro geometrie più moderne, sono consigliati quando il sistema di scarico è a terra invece che a parete.


Come rinnovare il wc con cassetta esterna



Cassetta esterna wc: tutte le tipologie per il bagno


Utilizzare una cassetta esterna per il wc, implica un discernimento tra le tipologie per il bagno che si trovano oggi in commercio. Vengono tutte dotate di funzionamenti intelligenti, per evitare sprechi inutili di acqua, mantenendo una politica ecosostenibile a 360°.

Ciò che ne determina le differenze sostanziali sono le tecniche di funzionamento: a scarico singolo, doppio o pneumatico. Oltre a ciò vanno valutato i vari pratici accessori che possono essere introdotti, come le valvole silenziose di carico e scarico dell’acqua, l’isolamento anticondensa e i sistemi di blocco.


Cassetta esterna in bagno: pro


Altra variabile che caratterizza i diversi tipi di cassette esterne per wc, è la capacità di contenimento dell’acqua. I modelli più utilizzati sono quelli slim da 3 o 6 litri o quelli nella misura L che arrivano a sostenere 9 litri.



Cassetta esterna wc: estetica e stile in bagno


L’estetica e lo stile in un bagno di casa, sono dettati dai tanti vari pezzi che compongono questo puzzle progettuale di un ambiente di servizio, che deve risultare affascinante oltreché funzionale.

Il mondo del design sviluppa continuamente idee e disegni inerenti la geometria dei sanitari che devono armonizzarsi con il contesto circostante ed essere in linea con l’arredo che andrà a costituire il bagno stesso.

Una cassetta esterna per wc ideata secondo concetti odierni, prevede delle linee minimaliste ed essenziali dal grande impatto e che ben si sposano con tanti orientamenti stilistici diversi.


Ristrutturare il bagno: utilizzare cassetta esterna per wc


La semplicità e il rigore delle forme connotano i modelli monoblocco, che vanno per la maggiore, e riescono davvero a soddisfare in ogni realizzazione in cui vengono inseriti, integrandosi nei vari bagni con personalizzazioni ad hoc.

Queste cassette esterne per wc, a seconda dello spazio disponibile e ai gusti di ciascuno, possono essere posizionate sia a filo muro che distanziate e realizzate nei migliori materiali di oggi.

La ceramica è la scelta che è sempre sul podio, ma esistono in realtà dei prodotti alternativi e sempre più sponsorizzati dalle aziende produttrici più competitive (acciaio, legno, vetro e cristallo). Anche per quel che riguarda le opzioni inerenti le colorazioni, è possibile farsi realizzare qualsiasi nuance su richiesta. In base ai trend del momento i colori chiari spopolano ancora grandemente (bianco, avorio, sabbia, tortora), lasciando un minimo spazio a soluzioni i total dark per i più audaci.


Perché mantenere la cassetta esterna wc in un bagno odierno



Cassetta esterna in bagno: costi contenuti e praticità


La praticità di una cassetta esterna per wc in bagno, va di pari passo con i costi contenuti per il suo acquisto.

Una cassetta a zaino con tubo esterno, ha dei prezzi variabili a seconda del materiale con cui viene realizzata, partendo da 30 euro per soluzioni in plastica per arrivare anche a 500 euro per alternative su richiesta in acciaio. Una via di mezzo riguarda la ceramica che si attesta sui 150 euro.


Cassetta esterna wc: costi


Un wc con cassetta monoblocco standard prevede una spesa di circa 200 euro, mentre per opzioni su misura salvaspazio, il costo può salire sino a 400 euro.

Sui 250 euro è il budget da preventivare per modelli a totem.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla