Menu

Quadri in casa: tanti temi per gli ambienti della zona giorno

Visite ricevute
4895
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Come scegliere e inserire i quadri in casa


Da sempre, i quadri all’interno di una casa, hanno trovato una collocazione perfetta e ideale in un piccolo museo intimo e privato. Un’ idea brillante che nel tempo ha reso le pareti dei vari ambienti di un’abitazione, ricche di colore, di forme e tematiche in stile con l’arredo circostante per valorizzarlo e al contempo per completare progetti d’interni straordinari e meravigliosi.

Dal corridoio al soggiorno, dallo studio alla cucina, una zona giorno viene coì arricchita da tanti temi differenti, scelti e inseriti in vari contesti per dare carattere alle stanze che devono essere decorate.

Solitamente sono uno degli ultimi oggetti a cui si pensa quando si interviene su una progettazione di home decor, e abbinarli al design e al trend dell’ambiente diventa molto semplice, tenendo in considerazione la variante stilistica di ciascuno spazio.


Come scegliere e inserire i quadri in casa


Se infatti, un living si presenta arredato in maniera tradizionale, i quadri da associare avranno sicuramente un aspetto più tipico, con importanti supporti in legno che incorniciano un frame classico, elegante e senza tempo, come paesaggi ad acquerello o raffigurazioni con pastelli a cera o ad olio. Al contrario, in situazioni più contemporanee, industriali e minimal chic, sarà più consueto trovare quadri a giorno dove la tela diventa un tutt’uno con la cornice e il soggetto illustrato si trasforma in qualcosa di astratto, coloratissimo o monocromo, con richiami geometrici o semplicistiche pennellate apparentemente casuali, che richiamano una tendenza più legata al sobrio e alla linearità. In alcune situazioni, magari dovute ad un cambio di abitazione o ad una ristrutturazione, può succedere che invece sia proprio un quadro particolare a tanto amato che determini e influenzi l’ideazione circostante di disposizione e scelta dei complementi.


Quadri in casa: tanti temi per gli ambienti della zona giorno


Un cimelio di famiglia, un dipinto legato ad uno specifico ricordo o un ritratto tanto amato, diventano il punto focale della stanza da cui parte la pianificazione per creare degli interni sensazionali.

Oltre a tema e colori, anche altre variabili intervengono sulla decisione di come scegliere e inserire i quadri in casa:

  • tipologia della cornice;
  • dimensione della tela;
  • grandezza dell’ambiente;
  • composizione singola o multipla.

Tutti fattori importanti da considerare quando ci si appresta a dover appendere uno o più elementi alle pareti di casa propria e che vanno valutati insieme per trovare il corretto rapporto tra un dipinto, un ritratto o un acquerello e l’ambiente che lo deve ospitare.


Quadri in casa: tanti temi per la zona giorno



Quadri in soggiorno: a tema agreste sopra il camino


Il caminetto in soggiorno è il tipico luogo dove un quadro trova la sua ottimale collocazione. Appeso alla classica cappa spiovente o appoggiato a mensole più contemporanee, i temi da abbinare sono i più svariati, ma a nostro avviso puntare su un tema agreste è sempre un’idea vincente. Ciò non significa necessariamente optare per un paesaggio di campagna o delle raffigurazioni di contesti completi rurali.


Quadri in soggiorno: a tema agreste sopra il camino


Per svecchiare questo argomento pittorico, è possibile utilizzare anche quadri con soggetti singoli e mirati, che richiamino comunque la tematica ma che diventino un punto focale più divertente e giocoso che ben si presta ad essere abbinato a molti stili di arredo differenti. Optare per colori neutri e assenza di cornici che influenzerebbero o stonerebbero in alcuni contesti, rende questa alternativa molto apprezzata e tutt’oggi molto in voga.



Quadri in casa: geometrici nel living


Se volete invece enfatizzare un’idea di arredo che avete sperimentato per tutta casa, e che contraddistingue un mood particolare legato alla modernità di forme, colorazioni e disposizioni, preferire quadri geometrici anche per il living, non potrà che rafforzare la visione contemporanea e minimalista che caratterizza lo stile dell’abitazione.


Quadri in casa: geometrici nel living


Inserire una o più tele sopra il divano, con lo stesso filo conduttore ma diversificate da dimensioni e modalità di rappresentazione, è un modo efficace per chiudere un tema perfetto e in completa armonia in un open space ben studiato e ponderato anche per quel che riguarda gli accessori da parete.



Quadri in casa: astratti in sala da pranzo


Quando invece si è legati ad una corrente artistica in particolare e magari si possiede già un pezzo a tema, allora sarà bene inserirlo in casa a prescindere dall’arredo circostante perché molte volte, anche i contrasti, sono sensazionali e di grande effetto. I quadri astratti, ad esempio, hanno la capacità di accostarsi e molteplici progetti di interni, pur avendo quel gusto contemporaneo inconfondibile.


Quadri in casa: astratti in sala da pranzo


Alcune tipologie, riescono a completare ambienti che non richiamano esattamente questa tendenza, risultando tuttavia appropriati e unici nel loro genere. In una sala da pranzo, dove l’arredo è composto essenzialmente da tavolo e sedute, è ottimale connotare le pareti con ogni tipo di quadro, specialmente quello astratto. Colori, forme, lettere e tecniche differenti, sia adattano sorprendentemente proprio per la limitata presenza di complementi che non pregiudicano l’eliminazione di nessun trend.


Quadri in casa: astratti nella sala da pranzo



Quadri in casa: vintage nella zona lettura


Zona giorno a tema, con richiami del presente o del passato: moderno e attuale o retrò e vintage?

Diciamo che se già la vostra area di competenza in casa è caratterizzata da una scelta d’arredo spiccatamente rivolta verso un movimento architettonico particolare, allora abbinare accessori e optional in genere, che ne confermino l’idea di fondo, sarà ottimale per assecondare una tematica forte presente all’interno dell’abitazione.


Quadri in casa: vintage nella zona lettura


Un’area lettura decò, per esempio, con poltroncine, tavolini metallici e complementi coordinati, richiederà inevitabilmente quadri vintage e in stile che completino il look di tutto l’ambiente circostante.



Cucina: quadri d’autore nella zona giorno di casa


Per chi pensa che inserire quadri in cucina sia difficile e poco usuale, non ha mai pensato di dedicare anche una sola piccola porzione di parete a questo scopo, per dare un aspetto un po' diverso ma significativo a muri senza pensili e lasciati a vista volutamente. Accostare tele per affinità di colore con i mobili presenti in un angolo cottura può essere un primo approccio particolare da sperimentare, in special modo se ad ispirare sono quadri d'autore famosi che ci hanno favorevolmente colpiti e impressionati.


Cucina: quadri d’autore nella cucina di casa


Un altro metodo può essere quello per analogia tematica: se ci troviamo in una cucina dal sapore nordico, inserire un quadro in stile fiammingo dove il gusto scandinavo emerge a 360°, diventa la tecnica migliore per concludere un’ideazione armoniosa ed equilibrata.


Cucina: quadri d’autore nella zona giorno di casa



Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla