Menu

Piscina interrata: caratteristiche e costi

Visite ricevute
4248
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Come realizzare una piscina interrata


Un elemento sognato un po' da tutti e che incrementa decisamente il valore di una casa. Ma come realizzare una piscina interrata senza sbagliare? La risposta è molto semplice. Impossibile pensare di fare tutto in autonomia. Prima di iniziare un progetto di questo tipo è bene informarsi, tramite figura professionale, su quello che si dovrà affrontare, dalla documentazione da presentare ai materiali tra cui scegliere, alle dimensioni da valutare. Avere ben chiara le globalità delle operazioni da compiere è il primo passo verso un progetto di successo.


Piscina per villa




Piscina interrata: forma, dimensioni e profondità


Una piscina interrata non ha geometrie e misure standardizzate vincolanti. E’ possibile infatti personalizzarle a seconda di gusti e stili personali e renderle adatte e conformi al terreno e allo spazio di cui si dispone.

La forma, rettangolare, circolare o sagomata, è un puro elemento estetico e la sua scelta è dettata esclusivamente dalla preferenza del committente.


Piscina interrata sagomata


Per quel che riguarda invece i numeri, possiamo dire che una piscina interrata tipo, può avere una dimensione che va dai 35 ai 50 metri quadrati. Le misure, in media, sono di 3 - 5 metri di larghezza e 9 di lunghezza con un’estensione che può raggiungere anche i 15 metri. Parlando di piscina interrata dobbiamo tenere in considerazione altri 60 centimetri per lato circa, di spazi per lo scavo e la relativa posa delle tubazioni, altri 35 centimetri, per il bordo di finitura e all’incirca 1 metro se si vuole costruire un marciapiede di camminamento, e che la separi dal prato circostante o da altra pavimentazione che circonda la piscina stessa.


Dimensioni piscina interrata


La profondità standard di una piscina interrata può variare tra i 120 e i 150 centimetri (per arrivare anche a 170 centimetri) se l’utilizzo che se ne vuole fare è quello di nuotare godendosi momenti di relax e divertimento in piena tranquillità e sicurezza. Per chi pensa invece di inserire un trampolino e adoperarla per uno scopo più agonistico, allora l’altezza consigliata delle pareti deve essere di almeno 3 metri.



Piscina interrata, quattro materiali per realizzarla


Oltre alle caratteristiche geometriche e dimensionali, per realizzare una piscina interrata è bene analizzare quattro materiali per realizzarla, tra i più conosciuti e utilizzati oggi giorno.

  • Piscina interrata in cemento armato: è di sicuro la più tradizionale e quella più costruita sino a qualche decennio fa. E’ molto versatile poiché i rivestimenti per il fondo e le pareti possono essere i più disparati grazie all’ottimo livello aggrappante della superficie. Ha importanti proprietà di durata nel tempo con un’estetica elevata di eccelso livello. Richiede però tempistiche molto lunghe per la preparazione e costruzione e una mano d’opera altamente specializzata che realizzi una gettata perfetta in calcestruzzo che una volta indurito, presuppone un’altrettanta lavorazione minuziosa, riguardante la fase dell’impermeabilizzazione.


Piscina interrata in cemento armato


  • Piscina interrata in EPS: è una procedura ormai consolidata nel mondo delle piscine e con un sistema costruttivo del tutto simile a quelle in cemento armato, con la sola differenza che le pareti vengono preparate con casseri in polistirolo espanso sintetizzato (EPS), più maneggevoli, meno macchinosi di quelli in legno e con un maggiore isolamento termico.


Come realizzare una piscina interrata


  • Piscina interrata in vetroresina: è la più veloce da installare dal momento che la vasca monoblocco viene inserita direttamente nello scavo e non ha necessità di alcun tipo di rivestimento. Presenta però alcuni svantaggi tra cui l’elevato costo, la poca personalizzazione delle forme (vi sono poche geometrie tra cui scegliere gli stampi), l’eccessivo surriscaldamento dell’acqua e il deterioramento dello strato superficiale in tempo troppo brevi.


Piscina interrata in vetroresina


  • Piscina interrata in pannelli di acciaio: un’interessante innovazione nella produzione di piscine di ultima generazione. Sintetizzano al meglio le caratteristiche peculiari di una piscina interrata realizzata in muratura con la rapidità di posa di una in vetroresina. Un prodotto che assicura resistenza, elasticità e performance elevate anche a livello antisismico. Esteticamente accattivanti in acciaio inox o zincato si adattano a qualsiasi tipologia di abitazione con una manutenzione minima e facilità di pulizia grazie ad una superficie antimuffa e antibatterica.



Progetto piscina interrata: a chi rivolgersi


Per concretizzare il progetto di vedere realizzata la propria piscina interrata è bene farsi consigliare e seguire sin dalle prime fasi, da esperti del settore che avranno le necessarie nozioni e competenze per redigere tutta la documentazione adeguata, per procedere con i lavori. Disegni, autorizzazioni e ogni pratica burocratica saranno inoltrati nel modo corretto e più veloce per ottenere i necessari permessi di costruire. Superato questo stadio si dovrà interpellare un’azienda specializzata nel settore delle costruzioni di piscine interrate che eseguirà lo scavo, la struttura e la rifinitura della stessa.


Forme di piscina interrata



Consigli su come richiedere i permessi


Quando si inizia a pensare a come procedere per concretizzare un progetto relativo ad una piscina interrata, si deve tenere in considerazione l’iter burocratico da assolvere per poter procedere in totale tranquillità e nel rispetto delle normative vigenti. Le fasi, secondo cui procedere, sono le seguenti:

  • recarsi presso gli Uffici Tecnici Comunali per capire se vi sono restrizioni e limiti a livello di aree favorevoli ad accogliere scavi inerenti piscine interrate utilizzabili e inserite nel Piano Regolatore o relative a dimensioni minime e massime ammesse;
  • ricadendo nella categoria dei lavori edilizi di nuova costruzione, si dovrà richiedere, previo progetto di tecnico autorizzato, il permesso di costruire presso il preposto Ente (Ufficio Tecnico Comunale), e se l’area fosse soggetta a particolari vincoli (storici o paesaggistici), si dovrà inoltrare una ulteriore richiesta di autorizzazione presso la Soprintendenza di zona;


Permessi per piscina interrata


  • interpellare un geologo (a discrezione delle procedure diversificate per Regione) per avere una documentazione morfologica riguardante la composizione del terreno e capire se è sottoposto a vincoli idrogeologici. Di seguito capire se il terreno dello scavo può essere riutilizzato, rispettando le norme del Codice Ambientale, o se deve essere smaltito;
  • presso il medesimo ufficio sopradescritto, è bene farsi istruire sul ricambio dell’acqua utilizzata, in quanto in alcune realtà comunali può essere classificata come residuo industriale e eliminata previa autorizzazione allo scarico in fogna. Se classificata come civile è possibile scaricarla nella fognatura (se comunque non supera i limiti prescritti di cloro e altri prodotti antibatterici e fungicidi).


Piscina interrata in pannelli di acciaio



Quanto costa una piscina interrata


Per stabilire un budget più o meno esatto per la realizzazione di una piscina interrata, si devono tenere in considerazione vari fattori ed elementi che concorrono a fornire un’idea del costo dei lavori da compiere.

Lo scavo, che è indipendente dal materiale che verrà successivamente scelto per la costruzione, viene quantificato tra 7 e i 10 euro al metro cubo.


Quanto costa una piscina interrata



Indicativamente, per una piscina interrata completa in cemento armato e in acciaio, i prezzi di mercato sono molto simili e compresi tra i 15.000 e i 20.000 (se consideriamo una dimensione standard di 40 - 50 metri quadrati), mentre per quelle in vetro resina si scende sui 13.000 circa. Quelle in EPS hanno costi più contenuti relativamente al materiale impiegato e ci troviamo nell’ordine dei 14.000 - 18.000.

E’ tuttavia consigliabile farsi redigere un preventivo studiato appositamente dove saranno indicati nel dettaglio i costi per le pratiche da presentare, quelli del materiale, quelli di installazione e il lavoro relativo a tutte le opere edili.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla