Menu

Piante in casa: 5 errori assolutamente da evitare

Visite ricevute
270
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Quali comportamenti evitare per avere piante rigogliose in casa


Le piante in casa sono un elemento d’arredo che va al di là del semplice oggetto accessorio per abbellire e completare un progetto di interni.

Sono un elemento vivo e che richiede una costante cura quotidiana, nonché un’attenzione particolare, legata ad una serie di fattori che legano il “verde” indoor alle caratteristiche di una dimora.

Per gli amanti della natura non vi sono eccessivi problemi. Chi adora la flora sotto tutte le sue forme, sa benissimo come ci si deve approcciare quando si intende includere vasi, vasetti e quant’altro, all’interno di un’abitazione.


Piante in casa: 5 errori assolutamente da evitare


La conoscenza delle varie specie, implica che un padrone di casa attento, saprà quale disposizione sarà più congeniale alla crescita della pianta stessa, se è preferibile un ambiente soleggiato o in ombra, se necessita di più o meno umidità e così via.

Se invece non si ha propriamente il cosiddetto pollice verde, è bene avvalersi di alcune idee e consigli per evitare dei comportamenti sbagliati che danneggerebbero irrimediabilmente la vegetazione “casalinga”.


Piante in casa: errori da evitare


Oggi vi vogliamo pertanto segnalare 5 fondamentali errori che sono assolutamente da evitare quando si intende decorare casa con le piante e che nel dettaglio riguardano:

  • gli sbalzi di temperatura;
  • le eccessive correnti d’aria;
  • la limitata fonte di luce;
  • il sovrabbondante calore del sole;
  • la sproporzione tra umidità e secchezza.



1. Gli sbalzi di temperatura


Ogni pianta ha le sue esigenze specifiche e persino le specie più resistenti non gradiscono gli eccessivi sbalzi di temperatura.

Ciascuna specie dovrebbe essere collocata in un luogo di casa dove si possano ricostruire le condizioni ambientali più simili al loro luogo natio, per evitare dei repentini cambiamenti di un perfetto equilibrio naturale. Come abbiamo già sottolineato, il verde in casa non può essere paragonato ad un qualsiasi soprammobile inerte di una zona giorno piuttosto che di una notte. Questo accessorio vivente richiede dei requisiti specifici per poter vivere bene anche indoor e il mantenimento di una costante termica è proprio uno di quei fabbisogni da rispettare.


Piante in casa e sbalzi di temperatura


I bruschi cambi di temperatura non giovano mai sia nel caso di troppo freddo che di eccessivo caldo. La regola generale è pertanto quella di cercare di collocare le piante, in ambienti dove sia possibile mantenere una stabilità termica il più possibile vicino a quella originaria della varietà di pianta in questione. Se ciò non fosse fattibile è comunque preferibile avere una temperatura più fresca, anche per piante equatoriali e tropicali.

Ciò che danneggia però maggiormente le piante è la differenza di temperatura che si viene a creare tra ciò che percepiscono le radici a terra e ciò che sta più in alto.  


Piante in casa: 5 errori da evitare


Per ovviare a tale problematica è sufficiente appoggiare i vasi su di un rialzo e far sì che anche la parte più nascosta goda della stessa condizione termica di fusto e foglie.



2. Le eccessive correnti d’aria


Un altro errore da evitare, quando si hanno piante in casa, sono le eccessive correnti d’aria che possono far ammalare e danneggiare irrimediabilmente la vegetazione. Sia in inverno che in estate, è naturale arieggiare i vari ambienti di un’abitazione e molto spesso non ci rendiamo conto del patimento che soffre il verde casalingo, partendo dai semplici e piccoli spifferi per arrivate a folate di vento più intense.

Le correnti attivano una traspirazione della pianta eccessiva, facendole perdere dei liquidi in modo non naturale, che molte volte non sono più recuperabili, nemmeno bagnandole con più frequenza.


Piante in casa: errori assolutamente da evitare


Sincerarsi dunque, che fiori appesi o vasi a terra non si trovino sulla linea d’aria diretta di due aperture, è un’accortezza importante da non prendere assolutamente alla leggera, così come il non sottoporle al flusso di eventuale aria condizionata presente in molte case.



3. La limitata fonte di luce


Benché alcune tipologie di vegetazione possano resistere molto bene anche in presenza di ombra, la limitata fonte di luce non è comunque consigliata quando si sta parlando di arredare casa con le piante.

La luce è, ovviamente, di vitale importanza per tutte le specie di verde e anche se alcune possono crescere e vivere in ambenti poco luminosi, è anche vero che un minimo di illuminazione la devono pur sempre avere.


Piante in casa: 5 comportamenti da evitare


Molto verde d’appartamento non è propenso a ricevere una diretta luce solare, ma anche questo fattore non implica che fonte luminosa debba essere messa da parte.

Per non sbagliare è sufficiente capire a priori quale sarà il luogo in cui le piante stesse verranno collocate. In questo modo sarà più semplice scegliere la varietà più consona, valutando il bisogno e la quantità di luce che esigono per vivere rigogliose e floride. 


Piante in casa: comportamenti da evitare



4. Il sovrabbondante calore del sole


Un quarto aspetto da non sottovalutare è il calore del sole, che non è sempre sinonimo di vantaggio ed elemento positivo per le piante in casa.

La sovrabbondanza di caldo brucia inevitabilmente le varie componenti di qualsiasi specie vegetale, sia che arrivi in maniera diretta, ma ancor più se in modo indiretto quando attraversa una porta vetrata o una finestra.


Piante in casa: gli errori da evitare


Il deperimento avviene in maniera abbastanza repentina, ma finché l’eccessivo calore non intacca le radici è fattibile salvare la pianta stessa. E’ tuttavia consigliabile posizionare il verde in luoghi dove il sole non lo “tocchi” per troppo tempo e che magari sfiori foglie e fiori, esclusivamente nelle ore meno calde della giornata. 


Piante in casa: i 5 errori più frequenti da evitare



5. La sproporzione tra umidità e secchezza


Un ulteriore comportamento da evitare per avere piante rigogliose in casa, riguarda la sproporzione tra umidità e secchezza, che si può venire a creare durante il cambio climatico e di stagione nell’arco dell’anno.

La vita della vegetazione in generale, dipende per lo più da tre fattori: irrigazione, illuminazione e appunto umidità.

All’interno di un ambiente umido, la vegetazione riesce sempre e comunque a sopravvivere. Invece, gli sbalzi che un impianto di riscaldamento o uno di climatizzazione, apportano all’interno di una casa, provocano un cambio di clima repentino, molto più asciutto e secco. Questo provoca una disidratazione immediata di tutta la pianta, che appassirà senza possibilità di ripresa.


Piante in casa: errori da non fare


Per ovviare a tale problematica un’idea è quella di inserire nei vari ambienti un umidificatore, che riporterà il corretto equilibrio interno, con un giovamento istantaneo di tutti i fruitori “viventi” delle stanza interessate.



Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla