Menu

Cucina organizzare una dispensa chic e funzionale

Visite ricevute
3140
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Dispensa: ottimizzare gli spazi in cucina


Organizzare la dispensa in modo da ottimizzare lo spazio della cucina consente di ottenere un ambiente ordinato, funzionale e bello da vedere. Anche per la dispensa l'occhio vuole la sua parte. Per un buon effetto allora bisogna cercare delle soluzioni che uniscono estetica a praticità nell'utilizzo, aiutando così a mettere in valore l'ambiente oltre che a semplificare la vita quotidiana all'interno della cucina. 

Piccola o grande che sia, una dispensa organizzata consente di gestire la conservazione domestica degli alimenti in maniera corretta, preservando i cibi in condizioni ottimali che si hanno quando l'ambiente è asciutto e fresco, preferibilmente non raggiunti dalla luce. 


organizzazione dispensa


Soluzioni su misura sono ideali per ottenere la massima ottimizzazione dello spazio, poiché permettono di adattarsi alle particolarità ed anche alle irregolarità dell'ambiente. Ad esempio, se la zona adibita a dispensa è particolarmente sviluppata in altezza sarà bene sfruttare tutto la superficie disponibile con soluzioni ad hoc. 

Mantenere la dispensa in ordine è più semplice se questa è stata progettata in modo da rispondere alle reali necessità di chi la utilizza. Avere scomparti che si adattano perfettamente alle diverse tipologie di contenuti consente infatti di poter riporre ogni cosa velocemente così come facilitano la ricerca al momento dell'utilizzo, evitando in questo modo sprechi e perdite di tempo inutili.


arredamento per dispense



Dispensa: un’area tutta dedicata


Avere nella propria casa un'area tutta dedicata alla dispensa è un grande privilegio, meglio se si tratta di una stanza intera adiacente alla cucina. Tanto spazio dedicato a questa funzione di conservazione dei cibi consente infatti di sgombrare lo spazio in cucina e rende più facile mantenere l'ordine. 

Affinché sia un reale vantaggio è imprescindibile organizzare correttamente ogni angolo della propria dispensa.

Per cominciare è necessario predisporre l'arredamento in modo da poter collocare in maniera ordinata tutti i prodotti che si utilizzano normalmente e le scorte alimentari.

Avere tanto spazio a disposizione permette di poter disporre i diversi alimenti nella maniera più congeniale. Il criterio base per procedere nell'organizzazione della dispensa è in base alla tipologia di cibi, collocando vicini tra loro elementi simili:

  • pasta, riso, biscotti, cereali;
  • legumi sfusi all'interno di contenitori chiusi;
  • conserve;
  • spezie;
  • cibi in scatola;
  • ortaggi che non vanno riposti in frigorifero come patate, cipolle, aglio.


progettare la dispensa


Per una dispensa organizzata niente deve essere lasciato al caso ma bisogna pianificare dove sarà collocato ogni elemento, anche servendosi di accessori come divisori, elementi estraibili o girevoli. Alcune idee utili per sistemare l'interno di una dispensa sono:

  • installare mensole o scaffali a giorno;
  • alternare armadi chiusi;
  • utilizzare piani di lavoro per sistemare piccoli elettrodomestici come frullatori, mixer, robot da cucina, ecc. in modo che siano a portata di mano;
  • creare scomparti di differenti altezze in base ai prodotti da inserire;
  • aggiungere accessori ed organizer come portabottiglie, porta spezie, contenitori per alimenti, ceste, ecc.;
  • sfruttare ganci a parete;
  • classificare gli alimenti utilizzando etichette.


dispensa separata dalla cucina


È molto importante assicurarsi che che la zona riservata esclusivamente alla dispensa non sia un ambiente umido perché questo favorirebbe il degrado degli alimenti e dunque uno spreco insostenibile.



Dispensa in cucina: freestanding per arredare


Ricorrere a mobili per la dispensa freestanding costituisce una soluzione pratica per arredare ed organizzare lo spazio in maniera efficace, evitando di realizzare costosi mobili su misura. Uno dei principali vantaggi di questa soluzione è la possibilità di poter spostare i diversi scaffali dotati di piedini o ruote con semplicità ogni volta che si ha la necessità di modificare la distribuzione. 


mobili freestanding per dispensa


Come moduli è possibile utilizzare degli scaffali freestanding dalle misure standard, ideali per riporre ogni oggetto in ordine creando una dispensa ben organizzata. 

Alcuni esempi di misure di mobili da utilizzare per la dispensa in commercio sono (lunghezza, profondità, altezza):

  • 60 x 35 x 180 cm;
  • 90 x 35 x 90 cm;
  • 120 x 50 x 200 cm;
  • 90 x 30 x 160 cm.

Si possono trovare scaffali in legno o in metallo adatti all'utilizzo come dispensa, anche con ripiani e piedini regolabili per la massima versatilità.


scaffali in legno per dispensa



Dispensa in cucina: minimal chic con mensole


Per chi desidera organizzare la dispensa seguendo i dettami dello stile minimal chic le mensole sono una valida opzione da considerare. Si tratta di un elemento semplice, versatile e facile da installare che consente di realizzare il proprio progetto con libertà. Le mensole consentono infatti di avere scaffali all'altezza desiderata e di stabilire il distanziamento tra diversi livelli di mensole.

Sono varie le idee a cui ispirarsi per creare la propria dispensa donandole un aspetto essenziale e contemporaneo.


mensole per dispensa


A seconda dell'ambiente, per le mensole da installare si potrà scegliere il materiale, lo spessore, i colori, la forma e la tipologia di staffe da utilizzare.

Tra i progetti da considerare per sfruttare al meglio lo spazio che si ha a disposizione in dispensa:

  • installare più livelli di mensole perfettamente allineate su una parete;
  • utilizzare una sola mensola (o affiancare più mensole) per coprire tutta le pareti della dispensa;
  • inserire le mensole in una nicchia;
  • disporre diverse mensole in modo sfalsato per avere una composizione più dinamica.



Dispensa in cucina: funzionale a giorno


I mobili a giorno sono una soluzione d'arredo che consente di sistemare in maniera ottimale la dispensa. Essendo privi di ante, infatti, consentono di trovare immediatamente ciò di cui si ha bisogno, risparmiandosi la necessità di doverle aprire e chiudere continuamente. Non avendo ripiani chiusi o cassetti, per i cibi che devono essere conservati al riparo dalla luce si potranno utilizzare scatole o ceste con coperchio.


idee per organizzare la dispensa


Trattandosi di mobili che lasciano a vista il contenuto, ci sono diverse idee da cui trarre ispirazione per organizzare l'interno della dispensa in modo che sia funzionale e mantenga un aspetto curato. Ad esempio, utilizzare contenitori per la conservazione di alimenti in plastica o in vetro a cui si aggiungono delle etichette personalizzate è un modo per dare un tocco davvero unico ad una dispensa a vista. Inoltre, anche l'ambiente risulterà più gradevole ed accogliente apparendo visivamente alleggerito. Una soluzione che evitare il caos dato dall'avere tante scatole e pacchetti tutti diversi per formato, difficili da sistemare all'interno del mobile.


mobili a giorno per dispensa



Dispensa: mobili ad hoc incorporati nella cucina


Quando non si ha un'area da dedicare alla dispensa separata dalla cucina non resta che integrare le due funzioni. Conviene quindi optare per dei mobili realizzati ad hoc che ottimizzano ogni singolo centimetro per offrire il massimo confort. Per la dispensa in cucina sono utili elementi come mensole, pensili o capienti colonne a tutta altezza realizzati su misura cercando una fusione perfetta con lo spazio.


dispensa integrata nella cucina

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla