Menu

Cucina eco e di stile: cosa c’è da sapere

Visite ricevute
3916
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Come progettare una cucina green 


Una cucina green è una cucina sostenibile, progettata con soluzioni che sono responsabili di un basso impatto ambientale e che fanno uso di strumenti in grado di agevolare l'attenzione sull'utilizzo delle risorse, prevenendo gli sprechi. Una tipologia di cucina che si allinea ad uno stile di vita sostenibile e che può prendere forma sia nella ristrutturazione di una cucina esistente sia nella progettazione di una cucina nuova.


cucina moderna in legno


Per dare una svolta ecologica alla propria cucina bisogna considerare una serie di differenti aspetti. Appurare l'origine dei materiali utilizzati per la realizzazione di ogni componente senza dubbio è tra le prime cose di cui preoccuparsi, pensando anche a tutto l'intero ciclo di vita del prodotto, fino alla sua dismissione e riciclo. Hanno un peso importante anche le scelte compiute per quanto riguarda gli elettrodomestici da installare e gli accorgimenti da adottare per il loro utilizzo che possono dare piccoli ma significativi contributi alla salvaguardia del pianeta. Importante dotare la cucina anche di sistemi che aiutano a contenere il consumo di acqua come riduttori di flusso e rompigetto per i rubinetti, per un un risparmio idrico considerevole nel lungo periodo.


progettare cucina green


Di seguito qualche suggerimento per realizzare una cucina green e con una buona dose di stile. 



Cucina green e di stile: ottimizzare gli spazi di manovra


All'interno di una cucina che possa dirsi davvero green è fondamentale partire da una distribuzione dello spazio che consenta di potersi muovere comodamente, senza intralci che rendono difficoltosi i normali gesti che si compiono quando si cucina. Ad esempio, la posizione di zona cottura e conservazione degli alimenti deve poter agevolare le varie procedure così come le distanze tra le diverse aree funzionali devono consentire fluidità.


idee per una cucina ecosostenibile


Con una buona progettazione si riescono ad ottimizzare gli spazi, individuando la collocazione più comoda per ogni singolo elemento e valutando le relazioni che si innescano tra ognuna di esse. Ciò sia in pianta sia nello sviluppo in altezza, bilanciando la necessità di sfruttare ogni centimetro con l'aspetto estetico della cucina anche in rapporto alla sua collocazione e senza dimenticare il comfort necessario per non affaticarsi nell'utilizzo quotidiano di questo ambiente. 


cucina con isola



Cucina ecosostenibile: materiali naturali


I materiali naturali sono un must per le cucine green. Il legno è tra i più utilizzati per la produzione di mobili per cucina, anche sottoforma di pannelli derivati dal legno ma è indispensabile che la materia prima provengano da uno sfruttamento controllato delle risorse naturali, certificato attraverso il simbolo FSC. Per avere certezze si può chiedere al rivenditore di cucine o all'artigiano che si occupa della realizzazione.

Optare per materiali naturali tuttavia non è sufficiente per assicurarsi di avere una cucina ecosostenibile. È importante anche l'utilizzo di vernici ad acqua e collanti privi di sostanze chimiche, riducendo in questo modo le particelle volatili causa dell'inquinamento indoor. La cucina potrà dirsi così atossica e salubre.


arredmento eco per cucina


In ottica ecologica risulta necessario puntare su materiali che siano duraturi oltre che derivanti da processi sostenibili. Per questo non sempre sostituire una vecchia cucina con una costruita in modo green non sempre è la scelta migliore ma bisogna considerare le possibilità di rinnovarla evitando la necessità di doversi disfare dei mobili e delle apparecchiature che la compongono.




Elettrodomestici sostenibili per una cucina green


In cucina si fa uso di vari elettrodomestici, per cui i consumi si fanno sentire sulla bolletta con tutte le ripercussioni che l'eccessivo consumo energetico ha sull'ambiente. Tra forni, cappe aspiranti, frigoriferi e tutte le altre apparecchiature che si utilizzano, per una cucina che possa dirsi green è necessario puntare su elettrodomestici di classe energetica A o superiore. Per la lavastoviglie è importante anche che abbia cicli di lavaggio che ottimizzano i litri d'acqua impiegati sempre assicurando buoni risultati in termini di pulizia. Per quanto riguarda il piano cottura si può optare per un piano ad induzione a risparmio energetico evitando così il consumo di gas per la cottura dei cibi.


elettrodomestici cucina



Anche l'uso che si fa influisce sui consumi, quindi è preferibile spegnere sempre gli elettrodomestici quando non si utilizzano anche ricorrendo alle funzioni di programmazione. Utile in questo senso l'adozione di elettrodomestici smart di ultima generazione che consentono il controllo tramite app anche a distanza attraverso smartphone, oppure l'integrazione nel sistema domotico se presente nella casa.



Cucina eco: una corretta scelta per l’illuminazione


In cucina avere una buona illuminazione è indispensabile per lavorare bene. Lo sfruttamento della luce naturale va sempre incentivato il più possibile, ad esempio ponendo il lavabo o i piani di lavoro in prossimità di una finestra per avere un'illuminazione diurna diretta ed efficace, evitando almeno in alcune ore della giornata di dover ricorrere a delle lampade.


illuminazione a risparmio energetico per cucina


Per quanto riguarda l'illuminazione artificiale per iniziare bisogna disporre delle lampade che rendano l'ambiente generale sufficientemente luminoso. Sono perfetti i lampadari a sospensione che contribuiscono akki stesso tempo ad arredare la cucina caratterizzandola con le loro linee, oppure si può optare per dei faretti che daranno un'illuminazione più tecnica risultando meno visibili. Per completare si possono aggiungere un'illuminazione più puntuale nelle aree che più lo richiedono come quella in corrispondenza dei fuochi. Essenziale fare uso di lampade e lampadine LED che uniscono l'alta efficienza al risparmio energetico, riducendo così sensibilmente i consumi.


installazione luci in cucina



Cucina green: riciclo e vegetazione


Una strada da intraprendere per ottenere una cucina green consiste nel realizzare delle idee d'arredo che fanno uso di prodotti di riciclo. Attraverso dei progetti DIY, piccoli o grandi che siano, è possibile dare una seconda vita a degli oggetti altrimenti destinati alla distruzione convertendoli in una materia prima di recupero. Si ottengono soluzioni originali che raccontano un vissuto precedente e rendono la cucina un ambiente unico.

Volendo si può anche realizzare degli interventi più significativi, come costruire interamente la cucina impiegando materiali realizzati a partire da scarti di altre lavorazioni oppure da operazioni di riciclo.


idee di riciclo per la cucina


Infine, per aggiungere un tocco green più tangibile la cucina può essere accessoriata con l'inserimento di piante. Il verde negli ambienti indoor regala un contatto concreto con elementi naturali e dona benessere. Ad esempio è possibile sbizzarrirsi nella coltivazione di erbe aromatiche in vaso in modo da averle sempre a portata di mano quando si elaborano i propri piatti, fresche e profumate. Un'altra buona idea consiste nel collocare in cucina delle piante che hanno proprietà benefiche per gli ambienti interni poiché assorbono sostanze nocive e purificano l'aria indoor da sostanze inquinanti e dannose per la salute. Rientrano tra queste le felci, il pothos, la sansevieria, l'anthurium e l'aloe.


piante per la cucina

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla