Menu
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno

Magazine

Quando e come realizzare un controsoffitto in cartongesso

8786
13
0

Vediamo insieme quando è utile realizzare un controsoffitto in cartongesso


Quando progettiamo e arrediamo gli ambienti della nostra casa tendiamo a sottovalutare l’importanza ricoperta dalle altezze degli spazi e quanto queste incidano sull’impressione complessiva del nostro progetto di arredo: un ambiente può cambiare radicalmente, per esempio, ribassando una zona o un’intera stanza dell’immobile.


Ecco che un elemento come un controsoffitto in cartongesso può risolvere alcuni dei nostri problemi e allo stesso tempo essere una soluzione esteticamente gradevole che dona un tocco in più al design della nostra casa, personalizzando arredi e pareti.


Immagine reperita dal profilo di Consorzio Corima - Impresa di ristrutturazione di interni - Marino (RM)


Utilizzato all’origine solo per nascondere le strutture degli immobili in legno, recentemente il controsoffitto è diventato un importante elemento di arredo e design.


Ancora oggi si sperimenta con nuove combinazioni di elementi per migliorare le proprietà del cartongesso, considerato il suo larghissimo impiego e le svariate soluzioni d’uso.


Immagine reperita dal profilo di HM Construction - Impresa di ristrutturazione di interni ed esterni - Besnate (VA)


Il termine cartongesso esplicita chiaramente quali sono i materiali che lo compongono: gesso e cartone, ed è molto utilizzato in caso di realizzazione di controsoffitti: una soluzione versatile e pratica che permette di rispondere a svariate esigenze dell’immobile, come ad esempio nascondere gli impianti al suo interno, in modo da non dover operare sulla pavimentazione, con un notevole risparmio di tempo e costi.


Allo stesso modo, un controsoffitto in cartongesso è estremamente utile in tutte quelle situazioni dove si necessita di isolamento acustico: possiamo inserire al suo interno, infatti, materiali isolanti, nascondendoli. Seguendo lo stesso principio sarà possibile utilizzarlo per impianti di riscaldamento o raffreddamento, audio o di illuminazione.


LE CARATTERISTICHE DI UN CONTROSOFFITTO IN CARTONGESSO


Le principali caratteristiche del controsoffitto sono la fonoassorbenza, il contenimento delle canalizzazioni e schermature delle strutture del solaio.


Inoltre i controsoffitti sono molto versatili in caso di ristrutturazione della vostra abitazione per ridefinire i volumi, oppure per aiutare con l’allineamento delle strutture e dare pulizia agli ambienti grazie alla possibilità di inglobare al loro interno i mobili; in ultimo possono essere usati per creare delle strutture adibite a soppalchi e ripostigli, considerato che la struttura sulla quale viene installato il cartongesso è capace di sopportare diversi pesi.


Immagine reperita dal profilo di Tecnoedilia Società Cooperativa - Impresa di ristrutturazione di interni - Bari (BA)


Il controsoffitto può essere realizzato con singoli pannelli in gesso, oppure essere acusticamente isolante, realizzato intervallando strati rigidi a strati morbidi (come ad esempio la lana minerale, ai pannelli in polistirene, sughero, lane naturali etc.) per realizzare un sistema che funzioni da isolante acustico (la scelta dell’isolante dipende dalle condizioni delle pareti e dalle nostre esigenze).


Un altro modo di realizzare il controsoffitto in cartongesso è quello di renderlo un isolante termico, che viene generalmente inserito all’interno dell’intercapedine.


Molto diffusa la tendenza a usare il controsoffitto in cartongesso come elemento di design e arredo, con la possibilità di incassare al suo interno faretti per creare un’illuminazione particolare o giochi di luce decorandolo con velette, elementi luminosi nascosti che permettono di creare atmosfere di grande effetto: molto moderno l’utilizzo di illuminazione con lampade a fluorescenza con funzionamento a luce riflessa.


Immagine reperita dal profilo di Progetti & Lavori di Giorgio Pagano - Impresa di ristrutturazione di interni - Napoli (NA)


Infine è possibile realizzare un controsoffitto in cartongesso anche in stanze esposte all’acqua, come il bagno, avendo cura di usare una tipologia di specifiche idrolastre trattate per essere resistente all'umidità.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno