Menu

Arredare un soppalco: cose da non fare

Visite ricevute
102
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

8 errori da evitare quando si arreda un soppalco


Quando si è in cerca di idee e consigli per arredare un soppalco nella propria casa, si guarda sempre verso progetti in cui è stata utilizzata una determinata tipologia di stile tanto in voga, si è tinteggiato con quel colore trendy e di moda o sono stati inseriti quei determinati oggetti di design funzionali e bellissimi alla vista.

Troppo di rado ci si chiedere invece quali siano le cose da non fare. Una non attenta valutazione di alcuni elementi semplici e ovvi, nel tempo potrebbe davvero rendere il nostro ambiente poco vivibile e fruibile al massimo.


Arredare un soppalco: cose da non fare


Per indirizzarvi verso un corretto intervento progettuale o di relooking dell’esistente, è necessario prendere in considerazione alcuni importanti aspetti.

I fattori che determinano gli 8 principali errori da evitare quando si arreda un soppalco riguardano:

  • impiegare complementi troppo alti;
  • utilizzare colori accesi;
  • sottovalutare l’illuminazione;
  • mescolare gli stili;
  • inserire mobili eccessivi;
  • trascurare la scala;
  • minimizzare l’accesso;
  • evitare accessori.


8 errori da evitare quando si arreda un soppalco



Impiegare complementi troppo alti


Per antonomasia un soppalco è un ambiente di casa ricavato dalla divisione orizzontale di una camera troppo elevata, in modo da poter sfruttare al meglio le altezze e ricavare dello spazio aggiuntivo da destinare a vari utilizzi. Benché abitabile e molto spesso praticabile in ogni suo punto, uno degli errori da evitare quando si arreda un soppalco riguarda l’utilizzo di complementi troppo alti. Armadi, librerie e scaffali dovrebbero essere pensati con una metratura massima di 120 – 150 cm per evitare la sensazione di avere una distanza pressoché nulla dal soffitto (compreso almeno tra i 210 e i 240 cm), sia esso piano e intonacato o a spiovente con travi a vista.


Arredare un soppalco: non utilizzare arredi lati



Utilizzare colori accesi


Utilizzare colori accesi in una progettazione d’interni in casa propria, va decisamente bene quando si ha la possibilità di dipingere grandi porzioni di pareti o quando è possibile inserire arredi eccentrici dalle colorazioni cariche e brillanti, perché lo spazio a disposizione è davvero ampio e arioso. Una cosa da non fare quando invece ci si appresta ad arredare un soppalco. Pianta piccola e altezza minima non trovano davvero punti in comune con palette decisamente forti e appariscenti. Toni neutri e naturali sono invece degli ottimi alleati che aiutano ad ampliare visivamente lo spazio.


Arredare un soppalco: non utilizzare colori accesi



Sottovalutare l’illuminazione


Quando si arreda un soppalco, un altro degli errori da evitare, è quello di sottovalutare l’illuminazione dell’intero locale. E’ decisamente importante capire in quali punti strategici far penetrare sia la luce naturale che quella artificiale, cercando di valorizzarne al meglio l’ingresso tramite finestre e lucernari, ma aumentandone l’intensità con apparecchi, quali faretti, piantane, applique e lampade da tavolo.


Arredare un soppalco: non sottovalutare l'illuminazione


Una cattiva illuminazione è sempre fastidiosa in qualsiasi ambiente di casa, ma in un soppalco questa percezione viene decisamente amplificata. Ecco perché è fondamentale analizzare scrupolosamente ogni punto della planimetria, in modo da non incappare in sbagli che potrebbero compromettere tutto il progetto di arredo.



Mescolare gli stili


Arredare un soppalco significa pensare ad un progetto per un ambiente interno che solitamente dispone di una metratura contenuta e che quasi sempre ha una visuale diretta sulla camera sottostante. Come per ogni altra zona di casa, pensare ad un’ideazione originale e unica è il miglior modo di procedere, anche se in una situazione del genere si dovrebbe forse pensare di non mescolare gli stili per evitare troppa confusione a livello visivo ed estetico.


Arredare un soppalco: non mescolare gli stili


Quando un’area di casa si presenta raccolta in pochi metri a disposizione, utilizzare una linea comune per quel che riguarda l’orientamento stilistico dell’arredo, aiuta a progettare un contesto accogliente e ben calibrato. In questo modo il collegamento tra le varie funzioni nel soppalco, avverrà in modo equilibrato e del tutto naturale, evitando eccessive forzature.



Inserire mobili eccessivi


Essenziale e minimalista sono gli aggettivi che meglio corrispondono all’atteggiamento che si deve avere nei confronti di un soppalco quando si tratta di design d’interni.

Inserire mobili eccessivi e riempire con troppi elementi questa zona che dovrebbe essere molto discreta, è decisamente un ulteriore errore da evitare, per non creare quell’effetto da collezionista seriale con arredi accatastati l’uno sull’altro dove si avverte solamente caos e disordine.


Arredare un soppalco: non inserire mobili eccessivi


Atteggiamento da consolidare quando la visibilità del soppalco stesso è percepibile a 360° dall’ambiente su cui è costruito. Nulla di più spiacevole che vedere dal piano sottostante una male organizzazione di un’area che dovrebbe aiutare ad ampliare gli spazi e non a farli sembrare affollati ed eccessivamente stipati.



Trascurare la scala


Per raggiungere un soppalco è inevitabile inserire un elemento che permetta di raggiungere il secondo livello di una stanza, rispetto al piano di partenza. Trascurare la scala è un errore da evitare perché pur essendo solamente un oggetto di collegamento è altrettanto vero che è la prima cosa che si nota per salire in una zona soppalcata. Stile, materiale e colore dipendono dal look dell’ambiente circostante, ma trattandosi di piccola metratura pensare a linee semplici e pulite, dalle colorazioni neutre, aiuta ad abbinare qualsiasi tipologia estetica si intenda eventualmente variare nel tempo.


Arredare un soppalco: non trascurare la scala



Minimizzare l’accesso


Accedere ad un soppalco non vuol dire entrare in una zona angusta e minuscola, dalla metratura ristretta e contenuta. Oggi giorno chi desidera sfruttare le altezze in casa con questo espediente, ha a disposizione molto spazio che permette di evitare di minimizzare l’accesso a tale area, che risulta il più delle volte ariosa e ampia.

L’intero piano di calpestio diventa un vero pianerottolo che permette di accedere in totale tranquillità e agiatezza nel soppalco stesso, creando un continuo tra l’ambiente del piano inferiore e quello del piano superiore.


Arredare un soppalco: non minimizzare l'accesso



Evitare accessori


Le indicazioni che già vi abbiamo fornito per l’inserimento dei mobili, valgono sostanzialmente anche per gli accessori. Evitare di inserire troppi elementi che creino solamente ingombro, congestionando lo spazio disponibile, è l’ottavo errore da non fare quando si pensa di arredare un soppalco. Questo non significa che si devono lasciare da parte vari optional che completano e rendono ancor più accogliente e personale questo ambiente. Il giusto compromesso sta nel non esagerare e nell’introdurre qualche gadget particolare per caratterizzare l’intero progetto di arredo.


Arredare un soppalco: evitare inutili accessori


Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla