Menu

Arredare un living classico rivisitato in chiave moderna

Visite ricevute
1398
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Living: una zona giorno classica ma attuale 


Arredare seguendo le caratteristiche di uno stile classico, non significa necessariamente rimanere ancorati alla tradizione e rendere obsoleti e antiquati i vari ambienti di casa. Per quel che riguarda la zona giorno, ad esempio, è sempre più abituale osservare progetti dove un living classico viene rivisitato in chiave moderna grazie a molti elementi che concorrono nel rimanere fedeli ad una tendenza sobria ed elegante ma disposti secondo nuove modalità, abbinati ad accessori unici e senza tempo e con l’utilizzo di colori che rendono il look dell’intero contesto, più trendy e contemporaneo.


Living: una zona giorno classica ma attuale


Vediamo insieme 5 fondamentali passi da rispettare per ideare una zona giorno classica ma attuale e che renderanno il vostro living ben studiato, ottimizzato nella composizione degli spazi e reso signorile e distintivo dalla commistione di arredi e optional.



Contemporanea divisione degli spazi


Il primo punto essenziale da cui partire per attuare un piano di arredo per un living classico da “svecchiare”, riguarda la contemporanea divisione degli spazi. A differenza delle concezioni odierne, una zona giorno legata alla tradizione, conta molte funzioni al suo interno, ma in ambienti a sé stanti:

  • grande cucina attrezzata con tavolo per la famiglia;
  • sala da pranzo con tavolo per gli ospiti;
  • soggiorno che può contemplare sia un grande salotto accogliente e più formale, che un’area relax o studio maggiormente intima ed esclusiva per i padroni di casa.


Living classico e contemporanea divisione degli spazi


Per mantenere l’idea di arredare un living in stile classico e signorile, ma volendolo rivisitare in chiave moderna, è assolutamente possibile facendo dialogare questi spazi che devono divenire aperti, cercando di collegarli con complementi coordinati secondo collocazioni decisamente più attuali.

Pareti divisorie e tramezzi separatori, lasciano il posto ad un grande open space percettibile ma non preponderante. Ogni luogo, benché interagisca e comunichi con gli altri a livello visivo, riesce a racchiudere molto bene ogni sua mansione, grazie ad una perfetta disposizioni dei mobili e ad utilizzi differenti di rivestimenti a pavimento e colori.



Arredi classici ma di design


Se la scelta stilistica degli arredi cade nella sfera del classico, per non incappare in soluzioni che potrebbero risultare desuete e arretrate, è consigliabile puntare per oggetti con un appeal e design che risultano essere intramontabili e senza tempo e che oggi giorno vengono assolutamente utilizzati in innumerevoli progetti di interni.

Cucine in legno bianco, contemplate con una disposizione a L, con antine vetrate, alti zoccoli e cornici decorative, trovano in un elemento assolutamente moderno, un punto di contatto tra due visioni apparentemente opposte riguardanti gli approcci per arredare: l’isola.


Arredamento classico ma di design


Questo elemento, decisamente impiegato in contesti di recente progettazione, può e viene inserito anche quando si pensa di arredare una zona giorno classica, con risvolti sorprendenti. Il tavolo usuale viene sostituito da questo blocco monolitico che funge sia da capiente dispensa con piano di lavoro che da zona snack, per veloci colazioni o pranzi e cene più intime in famiglia.

Molto utile e pratica, l’isola riesce a dividere l’angolo cottura dal soggiorno antistante senza perdere la visuale da ogni punto della stanza e rimanendo al contempo fedele al suo stile classico marcato che ben si stempera nell’andamento fluido degli spazi.


Arredi classici e di design


Optare per coordinate credenze disposte nella sala da pranzo è un modo per marcare la continuità degli arredi ma inserire prodotti differenti solo per la scelta delle finiture, come un tavolo in legno scuro, aiuta a mantenere quel flebile distacco tra le varie funzioni.

Un salotto tradizionale richiede che le sedute al suo interno siano decisamente molte e comode. Se nella concezione più minimalista scegliere un divano è sufficiente, in un ambiente classico oltre a quello è bene pensare di acquistare poltrone a tema per completare la zona con tavolini da caffè e consolle abbinate.


Arredare un living classico rivisitato in chiave moderna



Colori neutri e delicati su sfondo carta da zucchero


Le colorazioni per arredare una zona giorno in stile classico non sono, come ci si potrebbe aspettare, poche e ripetitive. E verissimo che quelle maggiormente impiegate ricadono nei consueti beige, avorio, giallo e rosa pastello, ma è bene sapere che anche altre varianti più attuali possono e devono essere utilizzate, dando origine a risultati inaspettati.


Living classico: colori neutri e delicati su sfondo carta da zucchero


Grigi, tortora, azzurri, verdi e pesca, associati a colori neutri e delicati renderanno il vostro living spettacolare in un perfetto connubio di classicità e modernismo. Cosa ne dite di questa variante in carta da zucchero su tutte le pareti, contornate da una splendida alta cornice in bianco e associata ad arredi nella stessa tonalità? Semplicemente splendida.



Accessori e optional tono su tono o a contrasto


Come in ogni ideazione di interni che si rispetti, anche il tema classico, rivisitato in chiave moderna in un living, contempla l’inserimento di accessori utilissimi per adornare pareti, nicchie e sedute. Quadri, orologi, vasi di fiori e candele, sono tra i più gettonati elementi da aggiungere a un’idea di home decor.


Living classico: accessori e optional tono su tono o a contrasto


Se volete renderla più attuale, potreste valutare dei mood tono su tono, magari su sedute con cuscini e plaid nelle medesime nuance che richiama o di avvalervi di moderne di stampe bianche, con cornici a contrato, disposte sia simmetricamente che in modo casuale. L’illuminazione non richiede particolari decisioni in uno stile classico: d’obbligo lampadari a discesa su punti strategici (isola, tavolo e centro salotto) tutti uguali, con l’accostamento di piccole lampade con paralume in stoffa.


Arredare un living classico: accessori e complementi


Un punto luce più contemporaneo ma ben accostato, può essere una piantana ad angolo, anch’essa in tessuto ma con dimensioni importanti e inconsuete che danno un po' di brio all’ambiente circostante.


Arredare un living classico: accessori e illuminazione



Elementi in legno: equilibrati ma di spicco


Arredare un living classico, non impone necessariamente la scelta di mobili scuri nella tipica finitura del legno. E’ vero che questo materiale fa assolutamente da padrone in un trend legato alle consuetudini dello stile tradizionale per eccellenza, tuttavia trasformare questi elementi in oggetti equilibrati ma di spicco all’interno di una zona giorno, aiuterà a vivacizzare il vostro progetto e a renderlo fresco e odierno.


 Elementi in legno: equilibrati ma di spicco


Utilizzare solo alcuni pezzi, come dei tavolini, una bassa credenza a giorno e magari il tavolo da pranzo in legno al naturale, accostati ai colori chiari e neutri dei restanti complementi d’arredo, contribuirà a smorzare i toni antichi di una scelta stilistica ancora in voga. Questo procedimento farà risaltare ogni prodotto presente, collocato nel modo più consono, in maniera elegante, raffinata e delicata.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla