Menu

Arredare con le piante: idee per una casa fiorita

Visite ricevute
1011
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Piante in casa, consigli per arredare con un tocco green


Arredare casa inserendo del verde apporta sempre un tocco fresco che rende gli ambienti più accoglienti. Si tratta di un intervento molto semplice da realizzare, non è necessario infatti avere il pollice verde per poter avere qualche pianta decorativa nel proprio ambiente di vita. Per riuscire nell'impresa di far sopravvivere delle piante in casa basterà scegliere le specie giuste. Ci sono diverse tipologie di piante da interni facili da tenere in casa e di tendenza tra cui:

  • pothos;
  • sansevieria;
  • zamioculcas;
  • spatifillo;
  • monstera;
  • calatea;
  • begonia.

Molto semplice anche la manutenzione delle comuni piante grasse che necessitano di pochissime cure ed innaffiature scarse.

Alcune piante che vivono bene nell'ambiente domestico regalano inoltre fiori colorati che donano alla casa un aspetto più allegro.


arredare casa con le piante


Le piante, oltre ad arredare e creare un'atmosfera piacevole, possono avere la capacità di purificare l'aria rendendola così più salubre. Alcune piante da interni sono infatti in grado di assorbire alcune delle sostanze nocive emesse nell'aria da colle, vernici e materiali usati per l'arredamento, abbassando in questo modo i livelli di inquinamento indoor.

Per quanto riguarda la collocazione delle piante in casa non ci sono limiti. Ogni angolo della casa può essere arredato con un tocco green, incluse le camere da letto. È importante ricordare sempre che per fare vivere a lungo le piante è necessario inserirle in un'ambiente adatto, controllando la temperatura, l'umidità e l'esposizione di cui hanno bisogno a seconda della specie. Inoltre, eccedere nelle innaffiature può far marcire le piante in poco tempo per cui bisogna essere misurati.


manutenzione piante per interni



Piante in casa: fiori vs sempreverdi


Quali piante da interni scegliere per arredare casa? Difficile scegliere considerando che le opzioni sono molte. Sia le piante con fiori che le piante sempreverdi sono perfette per apportare un tocco green tra le pareti domestiche ma ci sono alcune differenze tra le due soluzioni.

Un bouquet fiorito da mettere in un bel vaso apporta un tocco decorativo insostituibile in casa ma, purtroppo, nonostante tutti gli accorgimenti che si possano adottare per mantenere più a lungo i fiori recisi, questi sono destinati a durare solo una manciata di giorni. Un aspetto positivo è sicuramente la possibilità di cambiare spesso fiori, circondandosi ogni volta di nuovi colori e di nuovi profumi a seconda delle fioriture di stagione. Di contro però non bisogna sottovalutare che comprare spesso fiori freschi per decorare casa può comportare una spesa sostanziosa.


piante sempreverdi per interni


Sono più durature invece le piante da interni con fiori. Apportano un bel tocco di colore ma le fioriture non sono perenni e svaniscono in un tempo abbastanza breve. Alcuni esempi di piante con fiori da utilizzare per arredare casa sono:

  • orchidee; 
  • azalee; 
  • anthurium;
  • calle;
  • begonie.

Le piante sempreverdi invece vanno considerate per l'aspetto ed il colore delle loro foglie. Alcune piante possono avere foglie dal grande valore decorativo per la sagoma che caratterizza quella determinata specie, anche quando non sono fiorite. Puntare su una di esse permette di non avere delusioni ed assicurarsi un tocco verde in casa durante tutto l'arco dell'anno.


vaso con fiori colorati in casa



Arredare con le piante: meglio in vaso o aeree


Un'alternativa alle tradizionali piante in vaso per arredare casa è rappresentata dalle piante aeree o piante epifite, che in natura si servono di altre piante a cui si aggrappano come supporto senza tuttavia essere dei parassiti. 

Esempi di piante aeree di tendenza negli interni sono lea tillandsie ed alcune specie di orchidee. Altre piante come le felci, l'edera o il falangio (o pianta ragno) sono dotate di radici aeree, ovvero che crescono fuori dal terreno, ma hanno anche radici che hanno bisogno di stare in vaso.


piante aeree per interni


Alcuni vantaggi di arredare casa con piante aeree sono:

  • possono essere sospese occupando lo spazio verticale in maniera decorativa; 
  • hanno bisogno di poca acqua poiché assorbono l'umidità presente nell'aria;
  • non è necessario inserirle in un vaso ma si possono utilizzare dei supporti (vale per piante come tillandsia ed orchidea).

A seconda dell'effetto che si vuole ottenere si potrà valutare se si preferisce optare per tradizionali piante in vaso o per delle piante aeree, considerando anche la manutenzione necessaria.



Piante in casa: l’importanza della luce naturale


Generalmente posizionare le piante in piena luce consente di farle vivere bene. Bisogna però prestare attenzione a non esporle eccessivamente al sole poiché si corre il rischio di bruciare le foglie, effetto amplificato dai vetri delle finestre. L'ideale è quindi individuare un ambiente luminoso ma riparato dai raggi solari diretti.


dove posizionare piante da interni


É errato pensare però che tutte le specie abbiano bisogno di molta luce. Alcune piante, tra cui dracena, zamioculcas, sansevieria e calatea, vivono bene nella penombra per cui si possono coltivare bene anche in stanze non troppo luminose o in angoli della casa lontani dalle finestre.



Arredare con le piante: formato bonsai o maxi


Prima di introdurre in casa una nuova pianta è necessaria una valutazione delle sue dimensioni di massima. 

Come è logico pensare, per arredare case ed appartamenti dalle misure contenute è preferibile puntare su piante piccole, in modo da non rinunciare ad un tocco verde indipendentemente dai metri quadrati a disposizione. 

Le piante formato bonsai sono adatte per l'inserimento su mensole o scaffali oppure sul piano di mobili, tavoli e scrivanie. 


piante piccole e bonsai da interni


Le piante grandi richiedono molto spazio per crescere e svilupparsi al meglio. Alcune piante possono raggiungere dimensioni importanti trasformando la casa in una vera e propria giungla. Al momento dell'acquisto di una nuova pianta maxi per interni bisogna considerare che nel tempo nasceranno nuovi rami e nuove foglie, aspetto che comporta una crescita in altezza ed in larghezza della pianta. Quando si stabilisce dove posizionare il vaso bisogna considerare quindi anche dello spazio libero intorno in modo da non da non ostacolare lo sviluppo della pianta, questo aiuterà a valorizzarla al tempo stesso.


piante maxi da interni



Piante in casa: disposizione singola o a composizione


Arredare casa inserendo una singola pianta le darà un ruolo da protagonista di quello spazio. Quando si opta per una disposizione singola conviene quindi scegliere una pianta di dimensioni importanti e con delle belle foglie poiché essendo isolata il suo aspetto influirà notevolmente nella decorazione dell'ambiente.


piante da interni singole


Molto diverso l'effetto che si ottiene formando una composizione di diverse piante in vaso, in modo da creare un mix eterogeneo che arricchisce la casa grazie alla varietà di sfumature e di forme.

In questo caso, nella scelta dei vasi occorre procedere in modo da avere finiture simili o che possano generare una buona sintonia oppure vasi perfettamente identici per dare la massima uniformità. Sarà la chioma delle piante a dare varietà alla composizione. Inoltre, scegliere di utilizzare piccole piante affiancate ad altre più grandi consente di avere un angolo verde con maggiore varietà.


composizione di piante in casa

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla