Menu

8 meravigliose soluzioni di cantinetta vino per la cucina

Visite ricevute
1646
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Cantinetta vino in cucina: funzionalità e stile


Provetti sommelier o semplici estimatori di vini, a nessuno si nega una riserva privata di buone bottiglie. Conservarle in cucina è un’ottima idea per averle sempre a vista, pronte da stappare in qualsiasi occasione ma anche per metterle in mostra, soprattutto se si tratta di vini pregiati. 

Innanzitutto per una lunga conservazione del vino è preferibile posizionare le bottiglie in orizzontale, evitando così che il tappo in sughero possa asciugarsi eccessivamente rischiando di rompersi all'apertura. Importanti anche la temperatura e l’umidità dell’ambiente in cui viene conservato. Inoltre il vino per conservarsi perfettamente ha bisogno di stare al buio. Questo ha senso soprattutto quando si parla di grandi quantità di bottiglie, dove sarà necessario realizzare una vera e propria cantina. Quando invece si tratta di qualche bottiglia è sufficiente un normale portabottiglie per poi portare il vino alla temperatura giusta appena prima di servirlo oppure si possono installare delle cantinette frigo che ricreano le condizioni ottimali. 


cantina vini in cucina


A seconda del tipo di vino la temperatura di servizio cambia. Le bollicine si servono a temperature più basse, circa 6°/8° C, mentre i vini bianchi si servono intorno ai 10°/12° C ed i rossi tra i 12° ed i 15° C. Solitamente queste sono indicate sull’etichetta, anche se gli esperti non avranno bisogno di leggere questa informazione.

Tante le soluzioni per avere sempre a portata di mano una piccola riserva dei migliori vini, a libera installazione o integrate nei mobili della cucina. Possono essere soluzioni di dimensioni importanti oppure occupare soltanto un piccolo spazio, dipende dalle esigenze e dal contenuto da conservare.


canzonette vini


Prima dell’acquisto di una cantinetta vini sono da valutare principalmente alcuni aspetti:

  • la tipologia di cantinetta;
  • l’ingombro;
  • la capacità.


Per le cantinette vini termoelettriche si aggiungono ulteriori aspetti da considerare come:

  • la classe energetica, quindi il consumo;
  • la temperatura uniforme o multi-zona;
  • la presenza di illuminazione a LED;
  • la presenza di un display per il controllo della temperatura interna.



Cantinetta vino in cucina: un frigorifero a tutt’altezza


Conservare il vino in maniera adeguata è indispensabile per preservarne le caratteristiche organolettiche che rendono ogni bottiglia una specialità.

Una cantinetta vino a tutta altezza, che va ad occupare un'intera colonna della cucina è una soluzione adatta a chi desidera valorizzare le qualità peculiari del vino e averlo alla temperatura ideale per la consumazione. Si tratta di un vero e proprio elettrodomestico, da incasso o frestanding, che offre la possibilità di conservare un buon numero di bottiglie anche con caratteristiche diverse. Alcune cantinette vino dispongono infatti di una gestione multi zona, con due o più aree a temperatura ed umidità differenziate. Hanno inoltre la porta anteriore in vetro temprato con filtro anti-UV che riesce ad isolare perfettamente l’interno lasciando a vista le bottiglie.


cantina frigo a colonna



Cantinetta vino in cucina: fori ad hoc a parete


La propria riserva di vino è qualcosa da esibire in cucina, in modo più o meno scenografico. La creazione di un portabottiglie su misura è un’idea che permette di avere un elemento originale ed unico nella propria cucina. Una soluzione minimalista ma di grande effetto è la costruzione di una serie di fori, disegnati seguendo una griglia regolare, ricavati all’interno di una parete. Si tratta sostanzialmente di una sorta di libreria in cartongesso ma con ripiani adeguati a contenere una singola bottiglia. Una tinta a contrasto per le pareti interne del portabottiglie rende ancora più particolare questa soluzione.


portabottiglie a parete minimalista



Cantinetta vino in cucina: a incasso a parete


Chi desidera avere una cantinetta frigo per vino in cucina può adottare diverse soluzioni per integrarla nell’ambiente. Le cantine da incasso, a differenza delle versioni freestanding che possono essere posizionate con libertà, andranno inserite all’interno di un mobile oppure contenute in una struttura in muratura realizzata appositamente, proprio come qualsiasi elettrodomestico da incasso. 

Una cantinetta da incasso a parete va ad integrarsi perfettamente nella cucina divenendo parte dell’architettura che va a dare una nota esclusiva a tutto l’ambiente. 


cantinetta incassata nella parete



Cantinetta vino in cucina: penisola organizzata


Sono molte le alternative per caratterizzare vini la cucina con la cantina. Un'idea molto suggestiva, per veri appassionati di enologia, è la realizzazione di una ampia area attrezzata dove riporre tutto il necessario. La base di una penisola o un’isola può trasformarsi in una postazione ideale per la degustazione, realizzando scomparti di varie misure da dedicare a bottiglie e calici. In questo modo si va ad occupare una zona solitamente poco sfruttata, ottenendo anche un piacevole effetto estetico dato dall’alternanza dei diversi ripiani.


penisola portabottiglie



Cantinetta vino in cucina: pensile su misura


Un’altra soluzione efficace per realizzare la propria cantinetta vini in cucina consiste nel creare appositamente un pensile. Un mobile su misura, a giorno o con ante, in cui tenere le varie bottiglie organizzate su diversi ripiani. Questo elemento andrà coordinato con il resto dell’arredamento della cucina, così da mantenere una buona sintonia ma facendo in modo che si distingua per originalità. Ad esempio, ponendo il pensile portabottiglie in prossimità di un bancone andrà a creare un sofisticato bar casalingo. 


mobile su misura per bottiglie vino



Cantinetta vino in cucina: a incasso nell’isola


Altro esempio delle possibilità di inserimento per la cantinetta frigo in cucina è ad incasso nell'isola. Una soluzione pratica e poco invasiva, che va a dare a questo blocco funzionale centrale un carattere molto moderno. In questa posizione la cantinetta si farà notare per le sue caratteristiche estetiche lasciando intravedere il contenuto.


cantinetta vino incassata nell’isola della cucina



Cantinetta vino: una parete attrezzata


Una parete attrezzata portabottiglie è una soluzione scenografica per caratterizzare un angolo della cucina. Mette in valore le bottiglie che diventano in questo modo elemento decorativo. Una soluzione di questo tipo richiede una realizzazione su misura che darà la possibilità di avere un complemento d’arredo studiato per relazionarsi bene nel contesto in cui va ad inserirsi per stile e materiali. 


portabottiglie su misura



Cantinetta vino in cucina: stanza dedicata


Per gli appassionati di vini più esigenti si può pensare di dedicare alla conservazione della propria riserva personale un’intera stanza adiacente alla cucina. Si tratta di una soluzione a cui ricorrere se si possiede una collezione di molte bottiglie e si ha dimestichezza nella gestione di una cantina. Per superfici di questi dimensioni si può infatti considerare una cantinetta professionale in cui far invecchiare il vino, dotata di un sistema di climatizzazione che crea un ambiente molto simile ad una cantina tradizionale. 


cantina vini professionale in cucina


Anche in questo caso l’utilizzo di una porta vetrata permette di avere il contenuto della cantina sempre a vista. Una soluzione che riempirà di fascino la cucina e più in generale tutta la casa, divenendo elemento di attrazione.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla