Menu

8 idee per conservare un pavimento retrò in casa

Visite ricevute
1188
Immagini dell'articolo
10
Commenti ricevuti
0

Bellissime idee per mantenere un’atmosfera vintage in casa


Quando ci si appresta a ristrutturare casa, e dopo aver valutato di non effettuare cambiamenti a livello logistico di abbattimenti murari o viceversa di creazioni di nuove pareti, il dilemma principale riguarda il fattore pavimentazione. Pur se in ottimo stato di conservazione la domanda che tutti si pongono è: smantellare, magari per progettare una tipologia di riscaldamento più attuale da far passare all’interno del piano di calpestio e rivestire con soluzioni contemporanee di piastrelle e parquet o conservare un pavimento retrò per mantenere un’atmosfera vintage in casa?


Bellissime idee per mantenere un’atmosfera vintage in casa


Per gli amanti dell’originalità e del mantenimento di pezzi unici e irripetibili che decorano una casa, non vi sono dubbi: conservazione in ogni circostanza. Per i più titubanti, valutare bellissime idee e soluzioni già messe in atto dai progettisti in abitazioni esistenti, è un modo per visionare dal vivo delle opzioni che solo a parole non convincono e che hanno necessità di prove per suffragare l’intento di mantenere un pavimento retrò in casa eccezionale e meraviglioso.


8 idee per conservare un pavimento retrò in casa



Pavimento vintage nell’ingresso outdoor


Prima di entrare in casa si deve necessariamente oltrepassare un ingresso outdoor e in molte abitazioni d’epoca, specialmente quelle cittadine, è usuale trovare un pavimento vintage interessato da disegni geometrici familiari e bicolore, ma che sanno donare nella loro semplicità, carattere e distinzione all’intero fabbricato.


Pavimento vintage nell’ingresso outdoor



Pavimento retrò in ingresso


Oltrepassando la soglia di casa, ci si trova immediatamente catapultati in un’area ingresso, che in una casa storica privata, viene gestita come un vero e proprio ambiente a sé stante. Colori pastello e forme che si intrecciano con linee di demarcazione distinte, creano un gioco visivo splendido per un pavimento retrò in un punto di un’abitazione considerato come una semplice zona di servizio.


Pavimento retrò in ingresso


Rivalutare una trama decorativa inusuale e accostarla ad elementi nuovi per arredare in modo organizzato e contemporaneo un ingresso, saprà aggiungere nuovo valore a un piano di calpestio vintage unico e originale.



Pavimento retrò in soggiorno


Se possedete un’abitazione d’epoca o comunque datata, trovare un salotyo dopo la porta d’ingresso è quanto mai usuale e riconvertirlo a soggiorno per accogliere amici e familiari è sicuramente un punto a favore per mettere in risalto quel pavimento retrò “della nonna” poco amato. Piastrelle di piccole dimensioni, accostate in geometrie particolari per creare un effetto tridimensionale, possono essere conservate e valorizzate da complementi d’arredo in tono con le cromie proposte.


Pavimento retrò in soggiorno


Un bel divano in tinta accomunerà l’atmosfera nella stanza e accessori minimalisti e in materiale naturale, sapranno modernizzare l’intero ambiente.



Salottino con pavimento vintage


Anche un salottino, dove poter trascorrere del tempo libero, per leggere un libro o sorseggiare un tè, può trovare il suo punto di forza in un pavimento vintage d’altri tempi. Fantasie uniche e poco viste, realizzate con materiali resistenti ed eleganti, danno vita a una superficie magnifica da osservare quotidianamente e dove pochi, ma studiati elementi, devono lasciar chiaramente vedere la fine trama del disegno composto.


Salottino con pavimento vintage



Cucina con pavimento vintage


Una cucina attuale, moderna e con spiccati particolari contemporanei, può davvero riuscire a coesistere con un pavimento vintage dalle nuance pastello e da sagome rigorose e ripetitive?

Per noi, assolutamente sì, creando un connubio bilanciato e a dir poco sensazionale.


Cucina con pavimento vintage


Una cucina eclettica ben ponderata sa far coesistere stili differenti in maniera naturale senza avere oggetti che sovrastino o prevalgano sugli altri. Giocare con complementi d’arredo differenti, che richiamino nel colore e nella linearità un pavimento d’epoca, sapranno passare dal classico per mobiletti e pensili, al moderno con mensole illuminate a led, all’industriale con dispense metalliche, con nonchalance per creare un’unione perfetta in un progetto da 10 e lode.



Pavimento vintage in camera da letto


Dimensioni relativamente contenute, alte superfici finestrate, porte in legno scorrevoli e pavimento vintage originale con disegni e forme analizzate e pensate da farlo sembrare quasi un tappeto o uno scendi letto nella zona notte. Ingredienti fondamentali per un’atmosfera romantica e d’altri tempi in una camera da letto che può essere allestita in ogni modo, facendo prevalere toni neutri e materiali naturali per non sovrastare e interferire con una superficie calpestabile già oltremodo importante e decorativa dell’intera stanza.


Pavimento vintage in camera da letto


Uno spazio che trova la sua forza estetica nella semplicità e nell’utilizzo dei tessuti, utili per esaltare, senza interferire, la bellezza intrinseca di una pavimentazione che parla da sé.



Pavimento retrò in bagno


Chi di noi non ha sognato, almeno una volta nella vita, di possedere un bagno retrò, con lampade vintage a vetro, lavabi con fusto sagomato, cromature per la rubinetteria e vasca da bagno con piedini? A volte però, in situazioni dove la funzionalità prevale sulla disposizione di elementi oggi giorno obsoleti e dove si ricerca la massima praticità, specialmente in una stanza di servizio, rinunciare a tanti oggetti d’epoca per sistemare e rinnovare anche impianti elettrici e idraulici, è assolutamente plausibile.


Pavimento retrò in bagno


Tuttavia mantenere quel qualcosa di originale, come una porzione di pavimento retrò in bagno, e armonizzarlo con rivestimenti più recenti e mobiletti e accessori contemporanei, ma che richiamano lo stile autentico della casa, riesce senza alcun dubbio a generare progetti fruibili nei tempi moderni, ma connotati da quel pizzico di storia che dovrebbe sempre caratterizzare un’abitazione.



Pavimento retrò nel portico


Anche all’esterno, trovare dei pavimenti retrò fenomenali, che sappiano valorizzare un portico e renderlo ineguagliabile dal punto di vista estetico, è molto facile in case e ville di campagna ma non solo. Un tempo, anche le abitazioni più contenute, venivano messe in risalto dall’impiego di materiali che oggi consideriamo di pregio, come marmi e pietre in generale, e che senza remore vanno ancora oggi conservati e protetti.


Pavimento retrò nel portico


E’ vero che le innovazioni tecnologiche e il design moderno, propongono soluzioni alternative utili, efficienti, sostenibili e bellissime per stile e look finale raggiunto, ma bisogna saper valutare il contesto che ci circonda per prendere delle decisioni corrette su ciò che può essere sostituito e ciò che invece deve essere mantenuto.  

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Sei un professionista?
Inserisci la tua attività su Archisio
Registrati gratis
Vai su
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla