Menu

Studio Stocco Architetti

Casa va - Santa Giustina in Colle (PD)

Numero di immagini
13
Visite ricevute
22
Like ricevuti
Archisio - Studio Stocco Architetti - Progetto Casa va
Localizzazione: santa giustina in colle, padova, italia Cliente: privato Progetto: 2019 Tipologia: residenziale Opera in corso

Castelli in aria - Castelfranco Veneto (TV)

Numero di immagini
19
Visite ricevute
21
Like ricevuti
Archisio - Studio Stocco Architetti - Progetto Castelli in aria
Ad un passo da piazza giorgione, anima medievale e cuore pulsante della splendida castelfranco veneto, si trova castelli in aria un ristorante, bistrot, wine&cocktail bar di modernissima concezione che offre un nuovo concetto di ospitalità, dove la natura trasversale di epoche e suggestioni diverse genera un ambiente fluido, punteggiato dall’uso di materiali diversi collegati da un comune concetto di eleganza. Un’atmosfera accogliente per un aperitivo, una cena, o un dopocena degustando uno dei vini dell’ampia selezione. Castelli in aria era precedentemente una fabbrica, che ha mantenuto tutt’oggi strati di carattere del suo passato, oggi è un flusso continuo di esperienze sensoriali legate all’offerta gastronomica, all’architettura che la avvolge e al dinamismo delle varie sale, dei colori e delle pareti scultoree a specchio. Il locale accoglie i suoi ospiti in un’atmosfera invitante, attraverso la reinterpretazione degli elementi stilistici del passato tra grandi librerie ricche di oggetti, libri antichi e bottiglie di vino, un uso deciso dei colori per caratterizzare le sale, velluti per le tappezzerie, lampade di design, specchi rosa e lastre di ottone per creare suggestioni che consentono una percezione più ampia degli spazi e riflettono la bellezza dei vari ambienti. Una ricca tavolozza di rosa e verde, accostati a richiami bordeaux, costituiscono il nuovo delicato fil rouge della sala ristorante, infondendo nuova vita alle superfici ed al vecchio pavimento in legno. Gli arredi sono tutti realizzati su disegno: i tavolini con il piano in vetro laccato grigio, impreziositi con profili in ottone e struttura in metallo laccato nero, i divanetti in velluto color cipria , la boiserie con specchi rosa alle pareti ed il mobile porta bicchieri con struttura in legno laccato nero ed ante in ottone. Due grandi salotti a misura identificano le altre sale, la zona lounge in velluto turchese ed il bar in velluto grigio. Completano l’arredo i tavolini rotondi con piani in rovere decorati al laser, i pouff colorati e i tavolini alti in ferro naturale accompagnati a sgabelli dal design minimale. Un elegante mix di identità locali, materiali tradizionali ed elementi di design contemporaneo.

Casa cs - Camposampiero (PD)

Numero di immagini
20
Visite ricevute
21
Like ricevuti
Archisio - Studio Stocco Architetti - Progetto Casa cs
Questo progetto si è rivelato da subito una vera “sfida”. Non è stato semplice, infatti, intervenire nel tessuto urbano del centro di camposampiero, caratterizzato da elementi di importante storicità meritevoli di valorizzazione. Il compito attuale dell’architetto, che si trova ad operare in un contesto già fortemente edificato, è quello di trovare un giusto equilibrio e convivenza tra passato e presente, esprimendosi con un linguaggio contemporaneo. Il tema dell’inserimento del nuovo all’interno del costruito, d’altro canto, costituisce uno dei temi di indagine più importanti della ricerca progettuale contemporanea, soprattutto se riguarda aree interne al tessuto compatto della città storica. La casa appare come un volume solido bianco al secondo livello che appoggia sopra al piano terra, più scuro perché completamente rivestito di pietra quarzite grigia, ad eccezione del volume che identifica l’ingresso. La casa assume una personalità quasi “introspettiva”, non solo per la sua forma, ma anche grazie ai materiali impiegati. Ogni apertura è stata studiata per stabilire un nuovo rapporto con l’intorno e con le torri medioevali che impreziosiscono il centro storico, fornendo all’utente inquadrature inaspettate del paesaggio, in diverse dimensioni, proporzioni e profondità. All’ingresso il visitatore viene accolto dal vuoto del patio centrale a cielo aperto che permette di godere di una grande illuminazione naturale all’interno, in questa zona centrale un albero e la vegetazione diventano protagonisti portando il giardino in casa. Intorno al patio si trovano il soggiorno e l’ampia sala da pranzo che, mediante delle grandi vetrate, gode della vista sul giardino. Una spaziosa cucina, uno studio ed i locali di servizio completano il piano terra. Le camere, dotate di bagno privato e cabina armadio, sono poste al secondo livello; un unico corridoio collega tutte le stanze per ottimizzare le aree di circolazione. Sullo stesso livello, si trova la spa con una grande vetrata che affaccia sul patio interno e da cui è possibile accedere ad una scaletta in ferro sospesa sul vuoto che consente l’accesso al terrazzo in copertura. Da questo livello si può godere di giardino pensile affacciato a 360° sulla città e attrezzato con tutto ciò che serve per godere di momenti di relax e organizzare allegri pranzi e serate all’aperto con gli amici, una vera e propria oasi verde, con giardino pensile, aiuole, un affascinante pergolato con lamelle orientabili e tende a scomparsa e il solarium in legno di teak con vasca idromassaggio. Ogni scelta tecnologico-impiantistica è stata finalizzata alla riduzione dei costi ambientali attraverso il risparmio delle risorse, il volume compatto dell’abitazione per ridurre le dispersioni termiche, l’attenzione nell’orientamento degli ambienti interni, l’uso di un ampio portico con funzione di intercapedine areata per gli ambienti esposti verso sud, la parete perimetrale in laterizio con sistema di isolamento a cappotto in lana di roccia, riscaldamento radiante a pavimento alimentato dai pannelli solari presenti sul tetto, impianto fotovoltaico, attenzione nella scelta e nell’uso dei materiali, aumento del comfort ottenuto dal miglioramento del rapporto visivo tra interno ed esterno mediante l’apertura di ampie finestre e porte che inquadrano il giardino circostante.

Uffici mason & associati - Camposampiero (PD)

Numero di immagini
13
Visite ricevute
14
Like ricevuti
Archisio - Studio Stocco Architetti - Progetto Uffici mason associati
Mason & associati è uno studio di commercialisti situato a camposampiero (padova), e questo progetto presenta il loro nuovo headquarter. I nuovi uffici di mason & associati implementati mediante il collegamento di due unità esistenti vanno ad interessare l’intero secondo piano di un edificio commerciale-direzionale del centro di camposampiero. Il riutilizzo adattivo dello spazio esistente ha comportato la demolizione di quasi tutte le partizioni interne che hanno permesso di ottenere un piano open space in continuità visiva, aiutando nel contempo a chiarire i transiti e la definizione di aree statiche e dinamiche. Lo spazio rinnovato, aperto alla luce anche negli ambienti più interni, grazie al nastro continuo finestrato che favorisce l’ingresso della luce naturale per tutto il giorno, rendendo l’atmosfera solare e calda, si pone in diretta relazione con l’intorno ed alla vista esclusiva sui tetti di camposampiero e le torri medievali. Il progetto traduce la nostra visione dell’area di lavoro: una piattaforma di innovazione basata sul lavoro collaborativo. Una pianta quadrata di 275 mq organizzata con un nucleo centrale che racchiude i servizi, il locale tecnico e l’archivio, reception da un lato e uffici dirigenziali dal lato opposto collegati su entrambi i lati da un corridoio vetrato che dà sulla sala riunioni da un lato e sulla zona operativa dall’altro. Una piccola mensa attrezzata con cucina garantisce il giusto spazio per la pausa caffè. La vocazione dell’ufficio è presente in tutti gli spazi a partire dall’ampio spazio aperto dell’ingresso con il bancone in ferro naturale realizzato su disegno, nell’area operativa open space e nella grande sala riunioni che consente scambi e dialoghi, nel miglior modello di lavoro collaborativo in perfetto equilibrio tra collaborazione e privacy. L’ufficio ha una prevalenza di toni neutri, tutte le pareti e gli arredi sono bianchi per valorizzare al massimo il contrato delle linee nere delle pareti vetrate e dei quadri esposti e dei tavoli operativi di color antracite, design di antonio citterio. Il pavimento in vinile, scelto per la facile manutenzione e pulizia, rafforza l’identità dell’ufficio e conferisce un tono naturale allo spazio.

I vicerè - Castello di Godego (TV)

Numero di immagini
11
Visite ricevute
14
Like ricevuti
Archisio - Studio Stocco Architetti - Progetto I vicer
Riprende vita uno storico locale del centro di castello di godego, un ristorantino caffetteria che è anche un rifugio per libri e idee propositive. Un luogo dove, assaporando i piatti della tradizione veneta realizzati con prodotti di altissima qualità, idee e progetti si incontrano per dare vita a nuovi impulsi creativi ed artistici. Una scenografia d’interni che prende forma attraverso un percorso di alchimie emotive, generate da accostamenti armonici e inusuali di materia e colore. Legno, ferro, marmo, ottone, velluto sono i materiali che caratterizzano il progetto, un mix inaspettato che crea ambienti senza tempo, una reinterpretazione di influenze del passato, caratterizzate da un aspetto più contemporaneo, grazie all’uso di colori inusuali. Un ambiente accogliente grazie alla combinazione di elementi diversi ma in armonia d’insieme. Un progetto accurato in cui trovano posto creazioni su misura, oggetti di recupero, e oggetti contemporanei, un equilibrio armonico tra design, arte e architettura in un’altalena di richiami e sensazioni in cui domina il valore assoluto dell’eleganza. Uno spazio caldo, invitante, funzionale ricco di richiami al passato, riproposti nel presente in chiave contemporanea.

Casa in montagna - Selva di Cadore (BL)

Numero di immagini
15
Visite ricevute
18
Like ricevuti
Archisio - Studio Stocco Architetti - Progetto Casa in montagna
Ci troviamo a santa fosca, frazione del comune di selva di cadore, un comune montano dell’alto agordino, dolomiti orientali, situato in provincia di belluno, nella val fiorentina dove si può godere del bellissimo panorama della marmolada e del monte pelmo. Tale edificio, costruito nel 1980, originariamente era un’unica abitazione, secondo la richeista della committenza, è stato subbiviso in due unità residenziali ricavando due unità indipendenti: la prima interessa il piano sottostrada e terra, la seconda i piani primo e secondo accessibile mediante l’inserimento di una nuova scala con struttura in ferro. Il progetto ha interessato anche gli spazi interni al fine di riorganizzare distributivamente gli ambienti in modo funzionale alle nuove esigenze abitative. Le modifiche apportate al fabbricato, sia esterne sia interne, sono state opportunamente studiate e ben ponderate al fine di essere il meno invasive possibile e perfettamente integrate e coerenti con l’edificio e l’intorno. Ogni intervento apportato ha concorso ad un miglioramento complessivo dell’edificio che, data la posizione centrale rispetto alla piazza del paese, riveste un ruolo di considerevole rappresentanza.

Casa vg - Vigonza (PD)

Numero di immagini
18
Visite ricevute
24
Like ricevuti
Archisio - Studio Stocco Architetti - Progetto Casa vg
L’edificio è inserito in un quartiere residenziale a vigonza, in provincia di padova. La geometria del progetto è ordinata in modo semplice ed austero, rispondendo con rigoroso attaccamento al programma architettonico, senza per questo rinunciare ad una speciale ricchezza compositiva. Poiché l’intenzione del progetto è di generare la maggior quantità di spazio trasparente, gli ambienti della casa sono stati articolati intorno ad un cavedio centrale che si estende a tutti i livelli e che, oltra a fornire grande luminosità interna, conferisce leggerezza ed un effetto di decompressione del volumi. Gli spazi sono organizzati in modo da mettere in relazione esterno ed interno in modo continuo, il risultato è una sequenza di ambienti sinuosi definiti dalla relazione tra pieno e vuoto all’interno della composizione. Questa intermittenza identifica le scale dei tipici usi domestici così distribuiti: al piano terra l’ingresso, un piccolo servizio, il soggiorno con affaccio ad est e a sud, a fianco in successione la zona pranzo in doppia altezza e la cucina. Tutti gli ambienti affacciano direttamente sul portico esterno e sul patio. Il garage si trova a nord ed è dotato di un accesso secondario all’abitazione che lo rende ben connesso ai locali di servizio della casa quali la lavanderia ed il locale tecnico per l’alloggiamento dei quadri elettrici e dei macchinari tecnologici. Al primo piano un grande disimpegno, con affaccio sulla zona pranzo sottostante, consente l’accesso ad una camera doppia, alla camera padronale con relativo bagno e guardaroba ed allo studio, il disimpegno consente inoltre l’accesso ad un secondo bagno sul piano e ad un altro guardaroba. A questo piano ci sono anche tre terrazze, pensate come un’estensione privata in termini di esposizione per le stanze. La progettazione di tali spazi (su entrambi i piani) mirava a disegnare la forma rettangolare della casa ed allo stesso tempo focalizzare la vista sugli spazi esterni e sul tetto giardino del portico. La materialità di questa casa cerca di sintetizzare i diversi principi che definiscono la nostra azione architettonica: la volumetria semplice e le linee pure; il linguaggio del design senza tempo e sobrio; l’attenta selezione ed utilizzo di materiali, colori e trame; lo sviluppo del dettaglio mantenendo la correlazione tra il tutto e le parti.
Vai su
Invia una richiesta di lavoro a Studio Stocco Architetti
+ Allega file
Invia
 
Architetti vicino a te
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Chiedi un preventivo gratuito a Studio Stocco Architetti