MENU

Studio Lucadello & Stocco Architetti Associati

Realizzazione di edificio produttivo e amministrativo - Tezze sul Brenta (VI)

8
69
Archisio - Studio Lucadello Stocco Architetti Associati - Progetto Realizzazione di edificio produttivo e amministrativo
L'edificio è diviso internamente in due aree con destinazioni d’uso differenti, come da richieste espresse dal committente: lo spazio produttivo e lo spazio direzionale-amministrativo. La parte direzionale si sviluppa a nord del lotto in quanto prospiciente alla strada di lottizzazione più “trafficata” infatti su questo lato si è scelto di inserire l’accesso carraio principale per giungere alla zona uffici. Il complesso architettonico, è diviso in due macroaree, nei render è visibile la parte amministrativa. Questa parte è destinata agli uffici direzionali, tecnici, amministrativi, commerciali, agli showroom, ai magazzini, all’archivio e alla mensa e si sviluppa su due piani fuori terra e un piano interrato. Il blocco direzionale copre una superficie di 1533,60 mq, ha una superficie interna totale di 2584,67 mq ed è composta da un volume che assomiglia ad una “l” intersecato da un altro di forma quadrata. Per la parte direzionale, i materiali di finitura sono di pregio e il risultato finale trasmette un senso di trasparenza, pulizia, linearità ed equilibrio tra le parti. Il pavimento è di tipo galleggiante per permettere il passaggio e la facile manutenzione degli impianti. Il materiale utilizzato è gres porcellanato di colore chiaro in formato di grandi dimensioni. Sulle pareti perimetrali sono state realizzate contropareti in cartongesso o, in alcuni punti, applicate delle pannellature in legno che servono per migliorare le prestazioni acustiche degli ambienti e sono indicate per creare delle ambientazioni piacevoli nello spazio showroom. Le pareti divisorie interne sono per la maggior parte costruite in cartongesso, ad esclusione della zona dedicata agli uffici del piano terra dove sono state realizzate pareti vetrate con struttura portante in acciaio.
Tag: direzionale uffici facciata continua render arredo uffici

Progettazione e realizzazione di arredamento interno per attico - Agordo (BL)

8
39
Archisio - Studio Lucadello Stocco Architetti Associati - Progetto Progettazione e realizzazione di arredamento interno per attico
La progettazione degli interni di questo appartamento ha interessato la zona giorno: ingresso, cucina, pranzo, salotto e bagno e la zona notte: camera matrimoniale, bagno e guardaroba. Sono stati studiati accuratamente sia il design dei mobili e del caminetto che le finiture di ciascuno spazio: pareti, porte, pavimento e soffitto. I render riguardano la zona giorno e sono stati sviluppati per presentare al cliente il risultato finale del progetto.
Tag: arredamento render interni appartamento zona giorno cucina attico

Progetto e realizzazione di casa unifamiliare - Bassano del Grappa (VI)

2
51
Archisio - Studio Lucadello Stocco Architetti Associati - Progetto Progetto e realizzazione di casa unifamiliare
Il fabbricato è stata costruito su una superficie di terreno di mq 1054. 99, e si tratta di una casa unifamiliare sviluppata su due piani fuori terra e un piano seminterrato. L’orientamento dello stesso è stato pensato per avere la zona giorno rivolta verso sud ovest e quindi con vista sul meraviglioso panorama della vallata “margnan”, e su tutta la parte nord del centro storico di bassano. L’involucro edilizio, è stato progettato per rispettare i canoni principali della sostenibilità, e della bioclimatica, mettendo in atto i concetti fondamentali di isolamento, di tecnologia impiantistica, di orientamento, ed è classificato in fascia energetica “a”. Nello specifico la composizione architettonica è stata pensata per avere una forma semplice, razionale e prestazionale, in quanto considerando l’orientamento del fabbricato, sono state poste delle ampie vetrate nella parte a sud e ad ovest, tali superfici trasparenti, sono opportunamente schermate da porticati e frangisole, che hanno il compito di inibire il passaggio del sole in estate e lasciarlo passare in inverno per recuperare il calore. Sulla parte a nord sono state poste delle finestre con dimensioni minime, garantendo così livelli di isolamento termico elevati e assicurando contemporaneamente una giusta ventilazione nord-sud. Le murature esterne sono state realizzate con il sistema di isolamento a “cappotto” e in completa assenza di ponti termici, anche i serramenti sono performanti, in quanto hanno un k < ad 1. 00. L’autonomia energetica è il punto di forza di questa realizzazione. A supporto delle tecniche costruttive fin ora adottate si è realizzato un impianto fotovoltaico sulla copertura i cui pannelli non hanno alcun impatto ambientale perchè coperti da una muratura perimetrale alta 1. 00 m che funge da parapetto per la normale e periodica manutenzione. I materiali di finitura esterni sono, per quanto riguardano le murature in materiale traspirante di colore chiaro, le grondaie ed i pluviali sono in acciaio o in zinco-titanio, i serramenti sono in legno laccato bianco, e gli oscuranti sono posti solamente nella zona notte ed eseguiti con tapparelle in alluminio isolate internamente.
Tag: villa casa unifamiliare bioclimatica classe a

Progettazione e realizzazione di complesso residenziale - Pove del Grappa (VI)

5
47
Archisio - Studio Lucadello Stocco Architetti Associati - Progetto Progettazione e realizzazione di complesso residenziale
Il complesso è stato eseguito su una superficie di terreno che potenzialmente poteva accogliere una cubatura molto elevata di ben 1200 mc, ma che su nostra scelta progettuale abbiamo ritenuto opportuno eseguire una volumetria che potesse risultare estensiva e di ampio respiro, dando così all’utente finale una elevata qualità abitativa. Da qui la scelta di contrastare l’aggregato residenziale attiguo con la progettazione di n°6 abitazioni pressoché indipendenti, tali edifici verranno realizzati solamente fuori terra e senza nessun tipo di scivolo che debba servire l’interrato in quanto inesistente, tale scelta è stata praticata anche per diminuire sensibilmente l’impatto che potrebbe avere tale manufatto sull’ambiente circostante. La peculiarità principale dell’impianto planimetrico, è dato dalla netta divisione dei percorsi, ritenendo di fondamentale importanza la separazione tra quelli pedonali (che verranno eseguiti in betonelle), e i carrai (che verranno eseguiti in asfalto), questi ultimi corrono esternamente ai fabbricati servendo gli stessi ma rimanendone potenzialmente fuori per non recare disturbo e inquinamento, mentre i pedonali permeano all’interno del tessuto residenziale servendo puntualmente tutte le abitazioni. Altra scelta alquanto inconsueta ma dal canto nostro importante, è la creazione di un unico cancello carraio per le 4 abitazioni a nord ed a ovest, mentre le altre due a su est avranno l’ingresso diretto dalla strada, inoltre è stata prevista la divisione delle proprietà interne solamente con cordoli, apponendo sopra agli stessi delle siepi arboree adeguate al contesto paesaggistico. Tutti i fabbricati risultano avere due piani fuori terra, con una zona ad un piano riguardante il garage con eventuale ripostiglio, essi risultano orientati tutti a sud ovest, considerando tale orientamento il più indicato, visto il panorama che si può godere da tale direzione. Sul fronte principale dei fabbricati sono state apposti dei porticati e delle pompeiane, che serviranno principalmente per creare una zona esterna usufruibile dal punto di vista abitativo, schermando nel contempo l’irraggiamento solare del piano terra, la forma di tali strutture è stata così pensata, al fine di rendere il fabbricato il più “leggero” possibile evitando così di creare sovrastrutture alquanto inopportune. Per quanto concerne lo spazio destinato al parcheggio delle auto viene inserito per ogni abitazione lo spazio necessario sia interno che esterno al fine di soddisfare tale condizione. Le residenze le residenze sono pressochè molto simili per tipologia forma e sostanza, esse si diversificano in quanto le due case singole poste a nord del lotto sono di dimensioni leggermente diverse rispetto le altre quattro e hanno il porticato al posto della pompeiana. Le altre quattro che si possono comunque considerare singole con entrate indipendenti ma con solamente il lato del garage in comune sono state pensate per mantenere un buon livello di privacy ed introspezione. La forma dell’involucro è sostanzialmente molto semplice ma contestualmente integrata tra la parte più esterna di colore chiaro e quella rientrante di colore più scuro, questo “contrasto” tra piani e colori è fondamentale per dare la giusta proporzione tra il “pieno ed il vuoto”, creando così una composizione dei volumi alternata e un aspetto finale di “leggerezza e sobrietà”. La copertura ha un manto di copertura in tegole ed è a due falde inclinate con stessa pendenza e con due lunghezze diverse proprio per evidenziare la parte rientrante rispetto l’altra. Al di sopra di tali coperture verrà alloggiato un impianto fotovoltaico per rendere i fabbricati pressoché indipendenti energeticamente. Caratteristiche costruttive la struttura portante fuori terra sarà composta da montanti in legno di abete opportunamente dimensionato, cosi detta a “telaio”; a chiusura della stessa verranno eseguiti dei tamponamenti molto performanti, come il cappotto in lana di roccia opportunamente rasato e tinteggiato, dei pannelli di tamponamento in multistrato ligneo per il contenimento del materiale isolante, e una controparete interna per la creazione di un intercapedine per il passaggio degli impianti. Tutto questo pacchetto ad alte prestazioni termiche ed acustiche rispetterà sia la normativa d. P. C. M. 5/12/1997 sull’acustica, che la normativa sull’isolamento termico l. N°10/91: quest’ultima verrà sicuramente rispettata ampiamente in quanto si prevede di eseguire i fabbricati con la classificazione energetica di classe “a” nazionale. I solai saranno realizzati: in pannelli di x-lam, opportunamente dimensionato, al di sopra verrà posato un massetto a secco, dei listelli di abete, un tavolato, un materassino di separazione antirumore di calpestio, ed infine il pavimento in legno. Le finiture esterne saranno eseguite con materiali innovativi: la “pelle” esterna verrà eseguita con un rivestimento a “cappotto” opportunamente rasato e rifinito con materiali naturali; i serramenti saranno in pvc di colore bianco; gli oscuri saranno in alluminio sempre di colore bianco.
Tag: complesso residenziale bioedilizia case in legno unifamiliare classe a
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Chiedi un preventivo gratuito a Studio Lucadello & Stocco Architetti Associati