Menu

Marzia Messina

Casa vs - Palermo (PA)

Numero di immagini
8
Visite ricevute
143
Like ricevuti
Archisio - Marzia Messina - Progetto Casa vs
Cliente: privato Città: palermo 
anno: 2015 Progetto esecutivo e direttore dei lavori: marzia messina architetto - studio mame. Impresa di costruzione: ad costruzioni di francesco crimi impianto elettrico: rosario urso Impianto di climatizzazione: fabio romano ingegnere controsoffitti: salvatore poma 
area: 220 mq
 Ebanista: italiano ebanesteria di gabriele italiano Marmista: palumbo marmi di palumbo e figli - l'artigiana marmi s.n.c. Vetraio: neriglass di filippo neri Infissi: ditta leanza Vivaio: vivai lo porto s.n.c. Photo: joanna pawlowska / lenistein.blogspot.com, marzia messina ________ Casa vs Un appartamento in tre. L’appartamento, pensato per una famiglia composta da tre persone, si compone di spazi ampi da condividere per l’uso quotidiano e autonomi per la zona notte. Due di loro sono adulti, l’altro un po’ meno, ma con idee molto chiare sull‘idea stessa di “indipendenza”. Situato in un edificio nel centro di palermo, l’immobile si presentava suddiviso in vari ambienti a uso studio, la cui struttura intelaiata era stata lasciata a vista. Si articolava in due ingressi, uno dei quali conducente alla zona servizi: cucina, lavanderia, wc e una zona usata come veranda, oltre ad una zona notte dotata di servizio con vasca. L’approccio al lavoro svolto è stato di tipo sartoriale-artigianale e ha richiesto la competenza tecnica dell’architetto in sinergia con i rispettivi protagonisti: committenza, impresa edile, ebanista, marmista, vetraio, vivaista... Lo schema distributivo si definisce attraverso un’area centrale costituita da un’ampia cucina attorno a cui tutto ruota, che divide e, allo stesso tempo, nasconde le funzioni più private della casa, separandole dal lato della zona giorno, che diventa al contrario una sorta di spazio “esterno” (caratterizzato dalla presenza di un giardino d’inverno) adatto alle attività colloquiali della famiglia e ai momenti di condivisione. I materiali sono i veri protagonisti del progetto, selezionati con l’intento di creare una combinazione di contrasti armonici tra marmi di varia natura e legni: rovere e noce canaletto. Il resto è neutro, come il colore alle pareti (lo stesso delle tende) tale da far risaltare le materie prime sopra citate.

Casa luce - Palermo (PA)

Numero di immagini
6
Visite ricevute
99
Like ricevuti
Archisio - Marzia Messina - Progetto Casa luce
Progetto di ristrutturazione. Studio: mame architetti Arch. Marzia messina Collab. Arch marta centineo autrice anche dei render Luogo: palermo - centro storico Inizio: aprile 2021 Casa luce ¬ E' così che la donna che la abiterà ha deciso di chiamarla ed è così che chiamerò lei in questo racconto. Come spesso mi piace pensare, le storie hanno un inizio e un seguito. Questa narra del progetto di una nuova casa, voluta e desiderata da una donna che ho incontrato un anno fa e con la quale abbiamo instaurato un rapporto di pura armonia. Mi ha scelta come architetto perché probabilmente ha creduto che questa potesse essere trasferita all'interno della sua futura abitazione, anche questo mi piace pensarlo. La casa si trova all’ultimo piano di una palazzina su 3 livelli con tetto a falde, visibile dal suo interno con travi in legno e perlinato e con terrazzo di pertinenza, in uno dei più antichi e storici quartieri del centro storico di palermo. Si presenta con un'ampia area di circa 50 mq e che ancora oggi prima del nostro intervento, è suddivisa da una zona a giorno con angolo cucina, wc, disimpegno e camera e da un'altra zona con camera autonoma con accesso ad una rampa che conduce alla terrazza. Il nostro intervento prevede la totale demolizione di tali tramezzature per donare la luce di cui in parte è stata privata. L’altezza delle due falde è tale da consentirne un soppalco di circa 20 mq, raggiungibile da una scala che diventa l’elemento centrale e divisorio di quattro aree, ognuna in-dipendente dall’altra. La scala al contempo è armadio, ripostiglio, libreria, accoglie vasi con piante e fa da sostegno al mobile tv sul retro e sarà realizzata con una struttura in ferro e rivestita in parte in rovere, in pietra e per il resto in mdf laccato bianco. La cucina (luce ama cucinare per sé e per i suoi amici) è stata pensata insieme perché non sia mai che le cose non vengano messe al loro posto e per questo, sarà realizzata su misura come tutto del resto. Un'altra area è quella del pranzo. Luce ha molti libri e occorre dargli una collocazione adeguata e questo angolo con divano sarà più intimo. Il soppalco diventa una zona inaspettata, dove lavorare, ospitare, rilassarsi. Attraverso una rete relax, come quella utilizzata nei catamarani. Piante ovunque perché noi in studio le amiamo e in ogni progetto le inseriamo esattamente come facciamo con altri arredi su misura, suggerendone anche le specie a seconda degli ambienti. Il resto lo racconteremo attraverso i disegni. ¬

Casa goh - Palermo (PA)

Numero di immagini
30
Visite ricevute
123
Like ricevuti
Archisio - Marzia Messina - Progetto Casa goh
Casa goh è un appartamento per una coppia giovane. Le richieste sono di avere un unico ambiente soggiorno/cucina comunicanti ma - all’occorrenza - separati, zona notte con due camere da letto e una singola/studio, due servizi e una lavanderia. Durante il primo sopralluogo l’immobile risulta del tutto vuoto con un solo grande mobile/libreria in legno angolare abbandonato nella zona a giorno. Si vuole preservarlo ma non si sa dove collocarlo e che utilizzo dargli, si vuole comunque rinnovarlo, fargli indossare un abito nuovo. A questo punto si rende “bifacciale” a seconda delle esigenze da entrambi i lati. Non più spalle al muro! Il progetto prende inizio da li. Il mobile diventa la separazione che si vuole tra la zona soggiorno-cucina e la zona notte assumendo due vite, due usi, due tonalità. Serve più stoffa, si scelgono due tessuti: blu avio e bianco crema. Si vuole inoltre recuperare una cucina esistente ma incompleta e per terminarla si progetta un tavolo+isola, due elementi separati ma uniti, due materiali di diversa natura ma complementari, due storie da raccontare che diventano una. Per raggiungere la zona notte matrimoniale bisogna necessariamente attraversare un lungo corridoio, nessuno lo ama ma non se ne può fare a meno, diventa così un corridoio-armadio, il sogno per chi ha molto da indossare e desidera avere i propri spazi anche lì. Ogni casa è un racconto immaginato. Ognuno la sua, ognuno il suo.
Vai su
Invia una richiesta di lavoro a Marzia Messina
+ Allega file
Invia
 
Architetti vicino a te
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Chiedi un preventivo gratuito a Marzia Messina