Menu

Architetto Roberto Ferraro

Porta dell'olivo - Imperia (IM)

Numero di immagini
29
Visite ricevute
56
Like ricevuti
La porta dell'olivo rappresenta l'ingresso alla città di imperia ed il crocevia per chiunque decida di trascorrere del tempo nella meravigliosa riviera ligure, caratterizzata da mare e monti. La rotatoria dallo stile moderno, racconta la storia di imperia mediante una studiata simbologia. All’interno viene raccontata simbolicamente la storia della città di imperia: le 4 torri dello stemma cittadino sono i quattro spiazzi ai lati, gli 11 corpi luminosi rappresentano i comuni che hanno composto la città di imperia, con la scritta illuminata “imperia”. L’ulivo è simbolo di eccellenza della città, mentre i muretti a secco rappresentano la tradizione del nostro entroterra. Le croci, la croce sabauda e la croce genovese, che si incrociano con le due bandiere, raffigurano originariamente porto maurizio e oneglia. Battezzata porta dell’olivo, perchè questo è il collegamento fra il mare e la nostra valle dell’olio, il nostro entroterra. Una cosa diversa, che credo piaccia, moderna, green e senza il consumo di acqua. Da la possibilità di una debole manutenzione, che ci permetta quindi di mantenerla sempre nelle migliori condizioni. Colpisce chi arriva e scende dall’autostrada. Che rimanga colpito da un senso di apertura nuova. I lavori di riqualificazione della rotonda e più in generale di tutta l’area di castelvecchio, costati oltre un milione di euro, sono stati finanziati da rfi grazie all’accordo siglato a fine novembre 2018 dal primo cittadino imperiese. La rotonda, ideata dall’arch. Roberto ferraro, avrà costi di manutenzione molto bassi, con il prato sintetico che non necessità di acqua, in modo tale da poterla mantenere più facilmente nel tempo.
 
Vedi gli altri progetti
 
Vai su
Invia una richiesta di lavoro a Architetto Roberto Ferraro
+ Allega file
Invia
 
Architetti vicino a te
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Chiedi un preventivo gratuito a Architetto Roberto Ferraro