MENU

Architetto Alessandro Eletto

Bgm casa per vacanze monofamigliare - Marsala (TP)

17
7
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Bgm casa per vacanze monofamigliare
La demolizione di una casa di famiglia degli anni 50, costruita incongruamente lungo strada, in territorio rurale, nella contrada dammusello di marsala (tp) è l’occasione per ricollocare nel territorio questo piccolo edificio residenziale, che nasce da esigenze di seconda casa e di ‘buen retiro’ dei proprietari. La conformazione del terreno, un lotto stretto e lungo, ci ha permesso di spostare la volumetria esistente in posizione consona e congruente con il paesaggio già consolidato e caratterizzato da edifici padronali e rurali, qui insediatisi nei secoli scorsi, e ideale per ottene quel luogo appartato e tranquillo dove trovare temporaneo riposo, desiderato dai committenti. La nuova composizione architettonica e volumetrica è conseguenza di un accurato studio di ricerca sugli archetipi tipologici insediatisi storicamente in questo territorio. Lo scarto volumetrico sulla facciata principale che ne caratterizza l’immagine è interpretazione del desiderio di guardare, provare a voltare lo sguardo, verso il mare. Il progetto pone particolare attenzione all’orientamento e ai venti dominanti, continui e molto forti in questo angolo di sicilia, con invenzioni architettoniche preposte alla protezione delle parti esterne, patii e porticato, in cui si svolge la maggior parte della vita quotidiana della casa. Il rapporto tra interno ed esterno, i moti convettivi naturali interni, l’utilizzo di materiali naturali tipicamente locali, il meticoloso studio della vegetazione e delle parti a verde, il posizionamento dell’alta recinzione in blocchi di tufo intonacati, la piscina ed il locale di servizio spogliatoio e magazzino, il campetto sportivo e la zona pic-nic sotto i secolari pini d’aleppo (pinus halepensis) sono gli elementi che completano il progetto. Le zone di parcheggio coperto e scoperto sono state mantenute distanti dalla casa e marginali rispetto al lotto, con accesso pedonale dedicato.

Rbm appartamento - Marsala (TP)

13
9
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Rbm appartamento
Un appartamento, in un edificio di pregio, nel centro di marsala che gioca tutto sul mobile parete che taglia trasversalmente l’appartamento, dal grande soggiorno alla zona notte con due grandi varchi sull’ingresso e verso la cucina. Colori chiari, un unica superficie piana di legno e molta cura nei dettagli e nell’illuminazione.

Grg appartamento - Genova (GE)

5
10
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Grg appartamento
L’appartamento di una cara amica, in cui siamo intervenuti per eliminazione di alcune parti per valorizzarne l’insieme. Una parete, per unire due vani ed avere un soggiorno di dimensioni adeguate, nella parte meglio esposta della casa. Il controsoffitto per recuperare, in vista, il solaio ligneo, che ha dato un nuovo carattere alla casa. Tutti i pavimenti e i sottofondi sostituiti con un pavimento in legno con sottofondo leggero in struttura di legno, riducendo il carico, migliorandone l’isolamento, e unificando tutti i vani con un materiale caldo…finalmente liberi di camminare scalzi! Parti di murature per aprire nuovi varchi e realizzare un asse visivo continuo, da una parte all’altra della casa, verso la finestra che in inverno porta l’occhi fino al mare.

Mcm casa monofamigliare - Marsala (TP)

22
9
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Mcm casa monofamigliare
La storica casa rurale di famiglia, rimaneggiata a metà degli anni ’70, si tramuta in moderna casa monofamigliare contemporanea con al piano superiore un ‘pensatoio’ e una terrazza panoramica. La filosofia progettuale è stata quella di trasformare l’originaria costruzione introversa e buia negli interni in una casa tutta rivolta al’esterno, luminosa ed aperta, con nuove visuali verso il giardino, le emergenze architettoniche (chiesa barocca di santa venera della madonna delle grazie) e naturali paesaggistiche. Questo è stato realizzato, si, modificando in maniera importante tutti i prospetti, dando nuova connotazione esterna alla casa, ma con la volontà, invece, di mantenere leggibile e valorizzare la struttura interna originaria, tipica di tante costruzioni rurali spontanee disseminate nella campagna marsalese. E’ infatti caratterizzata da un grande salone di forma rettangolare allungata centrale, a copertura piana, sul quale si affacciano quattro vani, due per lato, voltati a dammuso con altezza interna di 4,80 m. Pur cambiandone la distribuzione, adattandola alle esigenze della famiglia, la struttura, è rimasta totalmente leggibile. è stato anche recuperato, con nuove proporzioni, il portico d’ingresso aggiunto sul fronte principale negli anni ’70, che risultava sproporzionato e monumnetale, trasformato in un giardino d’inverno annesso al soggiorno. Questa soluzione ci ha permesso di aprire tutto il soggiorno verso il giardino portando all’interno molta luce. è stata infine modificata anche la scala di accesso, precedentemente posizionata centralmente alla facciata principaleche, che accentuava la monumentalità del porticato, con una nuova scala più informale e dal chiaro riferimento mediterraneo. A corredo dell’intervento architettonico è stato inserito un impianto di riscaldamento e raffrescamento a pannelli radianti a pavimento e deumidificazione, con pompa di calore che sfrutta 12 kw di fotovoltaico in copertura, rendendo la casa climaticamente confortevole in tutte le stagioni e con consumi energetici molto contenuti.

Vrg attico in centro storico - Genova (GE)

14
7
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Vrg attico in centro storico
Appartamento con terrazza sulla copertura dell’edificio.

Pdm casa monofamigliare e b&b - Marsala (TP)

20
7
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Pdm casa monofamigliare e bb
Una casa rurale, oggi inglobata nel tessuto cittadino, è stata acquistata da un caro amico, già proprietario della casa adiacente, per realizzarvi l’abitazione occasionale del padre, il suo studio ed un b&b, che realizzeremo nel prossimo futuro nel magazzino inutilizzato. Caratterrizzata da un susseguirsi di volumi puri di diversa dimensione, di bella proporzione, derivanti da una sapienza ‘spontanea’ del costruire. Abbiamo lavorato per recuperare, restaurandole, tutte le parti di pregio presenti, sia strutturali che di finitura, modificando il minimo necessario per rifunzionalizzare gli ambienti valorizzando e rafforzando alcune visuali verso le verande. L’ingresso alla casa è stato ripensato, prima solo punto di passaggio, ora principale spazio di condivisione esterno, coperto.

Cdr centro socio riabilitativo per disabili adulti - Rottofreno (PC)

12
7
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Cdr centro socio riabilitativo per disabili adulti
L’area destinata ad ospitare il nuovo complesso assistenziale si trova nella frazione san nicolò lungo la strada lampugnana, un antico tracciato interpoderale con andamento all’incirca parallelo alla via emilia. Le due funzioni di centro residenziale diurno e di gruppo appartamenti sono state aggregate in un unico edificio di forma rettangolare, all’interno del quale sono ricavati tre cortili a cielo aperto di forma e dimensione e funzione differente. Un corpo di fabbrica semplice, ad un unico piano, che si presenta con atteggiamento discreto ma perentorio: un muro di pietra a spacco interrotta dal grande varco d’ingresso vetrato che ospita un giardino d’inverno. Dalla sommità del muro emergono solo i rami e le fronde di qualche albero a testimonianza di un mondo interno che vive al riparo da occhi indiscreti.

Fba casa privata - Acqui Terme (AL)

5
8
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Fba casa privata
Casa monofamiliare in cui siamo intervenuti su un progetto già in cantiere ridisegnando solo alcuni ambiti localizzati: l’ingresso ed accesso esterno alla casa, l’illuminazione esterna, le finiture interne e una libreria scala a caratterizzare la zona giorno e l’intera casa.

Baa appartamento con attico - Bistagno (AL)

13
8
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Baa appartamento con attico
La ristrutturazione di spazi domestici in un edificio di origine medioevale, anche se fortemente rimaneggiato nei secoli, in cui visse lo scultore piemontese giulio monteverde, è stata l’occasione per confrontarsi con la storia, la storia della maggior parte dei nostri centri storici, grandi o piccoli che siano. Scavare nel passato, ricercare e risalire alle forme originali, ricondurre tutto ad un discorso filologico concreto per capire cosa recuperare, cosa cancellare, modificare o far riemergere. Sono state trovate nove canne fumarie, scoperti nuovi scorci verso il paesaggio, inseriti pochi elementi plastici riconoscibili che introducono il tema della compenetrazione del nuovo con la storia, riconducendo lo spazio abitativo sui tre grandi vani originali, di nuovo riconoscibili.

Von casa monofamigliare - Noli (SV)

11
7
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Von casa monofamigliare
Villa a noli, tra natura e artificio Il sito scelto per questa casa è ricco di fascino. Il lotto, di circa un ettaro, esposto a sud ovest, si affaccia oltre il dirupo che la domina su un suggestivo paesaggio mediterraneo tra ulivi, terrazzamenti, macchia mediterranea, bosco, rocce, concluso dal mare in lontananza. Si è deciso di posizionare la costruzione ai piedi del declivio roccioso, dove torva naturale collocazione, grazie all’orografia del terreno che in quel punto improvvisamente interrompe il costante declivio in un piccolo pianoro ben esposto. Ottima apertura visiva, insolazione sia estiva che invernale e protezione ai venti dominanti da nord. La casa, organizzata su di un unico piano, è concepita partendo dal sito e dal rapporto tra architettura e territorio, facendo interagire gli elementi ‘naturali’ – paesaggio (terreno, rocce, flora, muretti a secco), il vento, la luce – con la vita quotidiana della casa. Il layout, adeguandosi il più possibile all’orografia del terreno, segue un percorso, sentiero, esistente che unisce e distribuisce le diversi vani interni della villa e gli spazi esterni. In questo modo l’elemento naturale diventa parte essenziale della casa. Zona giorno e zona notte, separate/unite dal ‘sentiero’, si sviluppano su due livelli leggermente sfalsati. La prima disposta a bel vedere sul panorama è generata da due muri in pietra: uno che si sviluppa lungo il ‘sentiero’ con unica soluzione di continuità in corrispondenza dell’ingresso, l’altro, su cui si ‘attaccano’ tutti i locali di servizio, è posizionato in direzione est-ovest per dare protezione dai venti provenienti da nord, e da un setto in cemento armato faccia a vista che definisce la zona conversazione, separandola dal prolungamento all’esterno del soggiorno. La zona notte, completamente distribuita dal ‘sentiero’, è caratterizzata dalla compenetrazione delle camere e dei servizi igienici, così dà conferirne all’esterno un immagine molto frammentata e tettonica….come le rocce soprastanti. Il ‘sentiero’ dopo aver attraversato la villa continua a disegnare il lotto e gli spazi di pertinenza esterni: il giardino, la zona forno, gli spogliatoi, la piscina, il solarium per poi ritornare ad essere una delle tante fasce di terrazzamento, puro elemento del paesaggio. Questo fa capire l’atteggiamento guida del progetto: utilizzare gli elementi presenti nel luogo, senza modificarne la funzione, per definire spazi e pertinenze non più dei terreni agricoli ma dell’architettura abitativa: il paesaggio e i suoi elementi di determinazione dell’esposizione e visuale, come elementi dell’esposizione e visuale per orientare la casa e per determinarne la forma e la posizione delle bucature; i muri, elementi di delimitazione e definizione dei terreni, come elementi di delimitazione e definizione degli spazi architettonici; i sentieri e percorsi, elementi di accessibilità e distribuzione del terreno, come elementi di accessibilità e distribuzione dell’abitazione e delle pertinenze; i dislivelli del terreno determinano i dislivelli della casa.

Sld scuola libreria - Davagna (GE)

2
5
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Sld scuola libreria
Una scuola libertaria, desiderata e voluta fortemente, ma rimasta un sogno….

Tel edificio plurifamigliare - lumino (ch) - Genova (GE)

8
4
Archisio - Architetto Alessandro Eletto - Progetto Tel edificio plurifamigliare - lumino ch
Il fondo su cui insiste il progetto si trova alle pendici del monte ‘la motta’ al margine ovest di un’area di espansione residenziale del paese di lumino, pertanto confinante su due lati con aree boschive. Il progetto è l’espressione di un linguaggio architettonico preciso e di una ricerca compositiva chiara nel definire spazi dell’abitare e relazioni con il paesaggio. L’idea è quella di mantenere un saldo legame con il territorio circostante, di relazionarsi con esso elaborando uno sviluppo di volumi lineari e apparentemente semplici, in cui le geometrie nette e il rigore compositivo si armonizzano con la natura rocciosa dell’ambiente. Così il fabbricato s’inserisce a cuneo sul pendio, come un blocco monolitico, quasi fosse un ‘masso’ staccatosi e rotolato giù dal monte soprastante, adagiandosi casualmente sul verde terreno . L’involucro è pensato come un volume compatto e spigoloso, che cambia continuamente ortogonalità: le pareti nord ed ovest sono elementi obliqui, materici, quasi privi di aperture, mentre la parete sud si apre completamente con vetrate affacciate verso la valle, le montagne e il paesaggio circostante, riflettendo il sole come lame di quarzo sulla pietra grezza.
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Chiedi un preventivo gratuito a Architetto Alessandro Eletto