Menu
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno

Magazine

Scegliere il sistema aspirante per i bagni ciechi

Visite ricevute
7950
Immagini dell'articolo
8
Commenti ricevuti
0

Come funzionano i sistemi aspiranti e quali scegliere?


A volte per motivi di spazio o altro tipo di necessità nella nostra casa è presente un bagno cieco: scegliere correttamente il sistema aspirante e di ventilazione è importantissimo perchè in questo modo riusciremo a mantenere salubre l'aria al suo interno.


Centro Edile Badini - Arredo giorno e notte - Guidizzolo (MN)


Uno dei principali problemi del bagno cieco è proprio quello dovuto alla mancanza del giusto ricambio d'aria: questo contribuisce alla formazione di odori sgradevoli, al ristagno dell'aria all'interno dell'ambiente e col tempo causa la formazione di fastidiose muffe.


Per garantire il benessere e la salute all'interno di questo ambiente, perciò, deve essere installato un sistema aspirante, che permetta di ovviare alla mancanza di finestre e a tutte le difficoltà che ne conseguono.


IL SISTEMA ASPIRANTE IN UN BAGNO CIECO


I bagni ciechi vanno progettati con cura e attenzione e seguendo le normative vigenti (ne abbiamo già parlato qui): il sistema di aspirazione di cui deve essere dotato un bagno cieco deve garantire un ricambio d'aria continuo di minimo 6 volumi/ora, oppure di 12 volumi/ora se il sistema di areazione funziona a intermittenza.


Biohaus SRL - Costruzioni ex novo - Udine (UD)


Con la ventilazione meccanica generata dall'aspiratore, oltre al miglioramento generale della qualità dell'aria presente nel bagno cieco e alla riduzione del pericolo della formazione di muffe, elimineremo anche la creazione di condensa, altro problema tipico dei bagni e particolarmente critico in quelli ciechi.


I sistemi di aspirazione e ventilazione possono essere di due tipi:


  • naturale: la circolazione dell'aria è consentita grazie a condotte di areazione e griglie, che sfruttano la convenzione termica (cioè la caratteristica dell'aria calda di salire verso l'alto sostituendosi a quella fredda).
  • forzata: utilizzando sistemi di aspirazione che con delle ventole, aspirano l'aria viziata e la sostituiscono con quella pulita presa all'esterno della stanza.


Per quanto riguarda gli impianti di areazione di tipo meccanico, sono centralizzati, coprendo le necessità di tutto l'immobile, non solo del bagno cieco.


La Maison Arredamenti - Arredo giorno e notte - Leini (TO)


Lo scopo dell'areazione meccanica (o forzata) è quello di sostituire all'aria viziata quella pulita proveniente da altri ambienti della casa o dell'esterno: attivando il sistema di aspirazione con un interruttore, oppure lasciando che si attivi automaticamente in presenza di persone, a seconda della tipologia dell'impianto.


Modoni Pavimenti - Parquet - Guanzate (CO)


Sul mercato esistono numerose tipologie di impianto di aspirazione, adatti a tutti i tipi di esigenze di installazione e con vari livelli di efficienza e velocità (da considerare anche quanto l'impianto sia silenzioso durante il funzionamento): è possibile, ad esempio, installare anche sistemi di aspirazione dotati di timer, in modo da settare il loro funzionamento come più desideriamo e tenerlo sempre sotto controllo.


Esistono, poi, sistemi di aspirazione ad accensione intermittente e sistemi di aspirazione a ventilazione continua (più costosi ma allo stesso tempo più efficienti).


Infine abbiamo i sistemi di ventilazione meccanica a due flussi con recuperatore di calore, che permettono che l'ambiente non si raffreddi con l'aspirazione in funzione, un tipo di impianto più complesso degli altri, che funziona grazie a due tipi di bocchetta (uno per il flusso di aria viziata, l'altro per l'immissione di aria riscaldata e filtrata).


Ma.Edil - Accessori bagno - Termini Imerese (PA)


La scelta dei dispositivi varia in base al percorso che la tubazione di aspirazione deve percorrere per raggiungere l'esterno dell'edificio; dall'utilizzo del bagno e dalla capacità di ricircolo che necessita l'ambiente.


In virtù di questi aspetti è opportuno fare la giusta scelta: per soluzioni ad esempio "wall-to-wall", dove viene realizzato un foro sulla parete esterna per collegare il tubo di aspirazione, potremmo utilizzare un dispositivo con una ventola a parete, per niente ingombrante.


Nel caso in cui invece la tubazione dovrà eseguire delle curve bisognerà adottare un dispositivo leggermente più ingombrante perché esso necessita di maggiore spinta per l'espulsione dell'aria.


Per fare la scelta giusta, quindi, bisogna analizzare i percorsi di espulsione dell'aria più efficaci da realizzare, controllare le schede tecniche di riferimento delle case produttrici e verificare i diametri di tubazione da utilizzare, per accertarsi della fattibilità di esecuzione dell'impianto.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
 
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Cerca per città