MENU
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno

Magazine

L'ingresso: progettazione e organizzazione

6024
8
0

Cosa considerare nell'organizzazione dell'ingresso?


Se stiamo riprogettando o progettando da zero il nostro immobile ci troveremo sicuramente nella situazione di decidere come progettare lo spazio dedicato all'ingresso.


Sempre più frequentemente non ci troviamo in presenza di un vero e proprio corridoio o disimpegno per mancanza di metratura sufficiente, preferendo invece l'affaccio diretto su soggiorno o cucina; in ogni caso, l'ingresso, è un punto fondamentale della casa che deve essere accuratamente studiato e progettato.


Falegnameria Casa Project - Falegname - Torino (TO)


L'ingresso, in particolar modo quando si presenta in forma di corridoio, è un punto nevralgico dell'immobile dove si concentra il passaggio e numerose attività che devono essere svolte in modo veloce e pratico: è estremamente importante, quindi, che la progettazione di questa parte della casa sia eseguita puntando sulla funzionalità e il rispetto delle abitudini d'uso quotidiano.


COME PROGETTARE E ORGANIZZARE L'INGRESSO?


Bisogna distinguere tra le abitazioni che presentano l'ingresso direttamente all'interno del living (soluzione più moderna e frequente) e gli immobili che invece sono dotati di uno spazio destinato alla realizzazione di un corridoio più o meno lungo o quantomeno di un disimpegno.



Pianoa Studio Associato - Architetto - Roma (RM)


Nel primo caso, l'ingresso, consta principalmente della porta e poco più (si potrebbero inserire nell'ambiente un mobile o degli arredi di tipo funzionale che ci possano aiutare nell'organizzazione domestica); nel secondo caso abbiamo la possibilità di progettare ad hoc questo piccolo ma fondamentale ambiente della casa.


Data la sua natura di punto di passaggio, frequentato non solo dagli abitanti dalla casa ma anche da estranei, l'ingresso deve svolgere, nel suo piccolo, anche un ruolo di rappresentanza: è perciò difficile coniugare nell'arredo le caratteristiche di uno spazio formale e allo stesso tempo pratico.


Filippo Colombetti - Architetto Designer di interni - Milano (MI)


Particolarmente importante sarà considerare l'illuminazione, dato che spesso all'ingresso fa seguito un corridoio senza finestre e che entrando dall'esterno ci ritroveremo immediatamente avvolti dal buio: i punti luce devono essere, quindi, ben disposti e organizzati


Generalmente un ingresso che si possa definire funzionale accoglie una serie specifica di complementi d'arredo, che possiamo poi scegliere secondo il nostro gusto e lo stile della nostra abitazione, in modo che possano anche conferire un valore estetico che si aggiunge a quello apportato dagli altri ambienti della casa.


Silvia Cibo Ottone - Architetto - Cosseria (SV)


Gli elementi classici che possiamo trovare in un ingresso di tipo tradizionale sono:


  • piani d'appoggio di diverso tipo e dimensione
  • un volume contenitore che funga da ripostiglio o armadio (anche a muro)
  • una specchiera e appendiabiti
  • illuminazione di vario tipo


Se non disponiamo di spazio sufficiente da dedicare a un ingresso, progettato come ambiente indipendente, possiamo comunque rimarcare l'area con qualche piccolo accorgimento, come l'uso di una tinta di tono diverso rispetto a quelle utilizzata per il living, oppure un ribassamento del soffitto per delimitare un’area o definire una zona con una diversa illuminazione.


Studiododici - Architetto Designer di interni - Milano (MI)


Altra idea può essere quella di utilizzare l'arredo come elemento divisore (elementi di un certo ingombro come librerie o volumi contenitore), ci aiutano nel rimarcare le due destinazioni d'uso diverse all'interno dello stesso spazio.


Si può definire l’ingresso anche grazie all'uso di pareti non completamente chiuse fino al soffitto, che ci consentono di separare gli ambienti e allo stesso tempo di mantenere l’ingresso luminoso, oppure possiamo realizzare delle piccole pareti di 50-60 cm intervallate da spazi vuoti per schermare l’ingresso e mantenere una maggiore dilatazione degli spazi.


L'ingresso può anche essere decorato con tocchi di design in grado di conferire immediatamente carattere all'immobile: una console in cristallo o una lampada, oppure in alternativa un quadro o una scultura; una buona idea può essere quella di utilizzare specchi, che giocando con le nostre percezioni, amplificano lo spazio.


Se ci piace l'idea, infine, questo ambiente può accogliere facilmente piante di piccola e media dimensione, che permettono di abbellire con poco sforzo l'ambiente, occupando allo stesso tempo poco spazio.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno