Menu
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno

Magazine

La ristrutturazione del bagno: gli step principali

Visite ricevute
8179
Immagini dell'articolo
5
Commenti ricevuti
0

Come ristrutturare correttamente il nostro bagno?


Il bagno è uno degli ambienti fondamentali di un immobile, che deve essere progettato (sia che si tratti di un immobile ex novo sia che ci si trovi in presenza di una ristrutturazione) secondo certe regole di funzionalità e benessere in modo da risultare adatto alle nostre esigenze d'uso più specifiche.


A seconda della metratura a nostra disposizione poi, saremo obbligati a compiere determinate scelte di progettazione, anche condizionati della struttura della stanza: questo vuol dire che nella fase di progettazione di un bagno è molto facile compiere errori, ecco perchè spesso ci si trova nella situazione di volerlo rinnovare con una ristrutturazione.


Silvia Cibo Ottone - Architetto - Cosseria (SV)


In commercio possiamo trovare sanitari e finiture adatti a qualsiasi tipo di esigenza di realizzazione e arredo: da scelte di lusso come vasche idromassaggio a sanitari adatti a spazi angusti, fino ad arrivare alle necessità d'uso particolari come il bisogno di sostituire il modello vasca con uno dall'uso più pratico.


Ristrutturare il bagno ha un costo più alto rispetto ad una semplice sostituzione dei sanitari e degli arredi perché devono necessariamente esseere rifatti gli impianti e le finiture come la pavimentazione o le pareti, cosa che comporta chiaramente una spesa maggiore.


Elisa Sestili e Christian Benjamin Pallanchi Pianoa - Architetto - Roma (RM)


COME SI RISTRUTTURA UN BAGNO E COSTI


Per ristrutturare il nostro bagno dovremo seguire una serie di passaggi necessari:


  • Analisi dello spazio e progettazione dell'ambiente
  • Scelta e acquisto dei materiali
  • Demolizione del bagno
  • Assestamento degli impianti idraulici ed elettrici
  • Posa dei pavimenti e dei rivestimenti
  • Posizionamento dei sanitari


Una volta realizzato il progetto del nostro bagno (generalmente affidandoci all'aiuto di un professionista del settore) e aver scelto i sanitari più adatti alle nostre esigenze (abbiamo parlato delle principali tipologie qui) e i complementi d'arredo giusti per gli spazi di cui disponiamo in armonia con lo stile della nostra casa, ci occuperemo di affidare i lavori veri e propri a un'impresa di ristrutturazioni.



Filippo Colombetti - Architetto Designer di interni - Milano (MI)


Bisognerà occuparci dell'arresto del flusso dell'acqua e della protezione degli ambienti circostanti in modo da evitare che polvere e detriti derivanti dallo smantellamento della pavimentazione e dei sanitari li raggiungano.


Dobbiamo considerare che verrà demolito anche il massetto in caso sia necessario sostituire l'impianto idraulico. Una volta eseguito il risanamento degli impianti (idraulico ed elettrico) verrà riposizionato il massetto e livellato. Successivamente ci si occuperà della posa della pavimentazione (una volta che il massetto si è asciugato ed è diventato calpestabile) e dei rivestimenti.


In ultimo sarà il turno di sanitari, rubinetterie e dei complementi d'arredo (che potremmo aver deciso di sostituire in seguito alla ristrutturazione in modo da rinfrescare completamente l'aspetto del nostro bagno).


Silvia Cibo Ottone - Architetto - Cosseria (SV)


Per realizzare uno spazio adatto alle nostre esigenze dobbiamo considerare, prima ancora di iniziare i lavori, quali saranno i materiali da acquistare ponendo particolare attenzione alla pavimentazione, cercando di orientare la nostra scelta su quelle tipologie di finiture resistenti all'usura e che non temono l'acqua.


Per quanto riguarda invece la tinteggiatura delle pareti dovrà essere utilizzata una pittura traspirante visto il vapore che si genera dalla vasca da bagno e dalle docce.


Chiarelinee - Architetto Designer di interni - Milano (MI)


Infine, una buona ristrutturazione del bagno comprende anche la progettazione dell'illuminazione, che deve essere pensata in modo efficiente e funzionale, considerato il tipo di azioni quotidiane che vengono svolte in questo ambiente, spesso privo di una sufficiente fonte di luce naturale.


In genere il rifacimento totale di un bagno, di medie dimensioni (6-7mq), comprensivo di fornitura di medio-alta qualità, può costare dai 5.000 ai 12.000 euro iva esclusa.


I costi dei lavori edili per l'impresa si aggira intorno i 3.000 e i 5.000 euro iva esclusa, mentre per le forniture (piastrelle, sanitari, rubinetteria e accessori) dai 2.000 ai 7.000 euro iva esclusa. Per bagni con finiture di materiali economici si possono trovare offerte dai 3.500 euro ai 5.000 euro tutto incluso.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
 
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Cerca per città