MENU
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno

Magazine

Gli elettrodomestici per la cucina: piccola guida

6671
4
0

Scegliere gli elettrodomestici non è sempre semplice: ecco qualche consiglio.


La scelta di una cucina non significa solo concentrarci sul modello che preferiamo e che più si adatta allo stile della nostra casa ma anche la funzionalità in virtù degli elettrodomestici che dovrà accogliere e la praticità d'uso.


Gli elettrodomestici da inserire nella nostra cucina sono la parte operativa fondamentale della struttura e vanno scelti dopo un'attenta considerazione delle loro caratteristiche, strutturali e di funzionalità; ovviamente in prima battuta dovremo considerare le nostre esigenze d'uso e l'utilizzo che desideriamo farne: questo sarà uno dei punti principali che ci orienterà durante la scelta dell'elettrodomestico giusto e più adatto alla nostra cucina e alle nostre esigenze.


Glamhome - Architetto Designer di interni - San Marco in Lamis (FG)


Altri punti fondamentali da considerare oltre alla qualità degli elettrodomestici in questione e le loro funzionalità, sono gli ingombri che andranno a riempire e la possibilità o meno di ottenere un buon risultato in termini di risparmio energetico, considerato che il loro funzionamento incide con un certo peso sui consumi totali della nostra casa.


Ingrosso arredamenti centro rappresentanze mobili - Arredo giorno e notte - Cesano Maderno (MB)


COME SCEGLIERE GLI ELETTRODOMESTICI


L'acquisto degli elettrodomestici è poi anche un onere economico che incide parecchio sul budget per l'arredo della cucina; più sceglieremo con consapevolezza e ponderando qualità, durata e tecnologia di realizzazione più a lungo rimarremo soddisfatti: l'elemento che dobbiamo tenere bene in considerazione al momento dell'acquisto è la classe energetica dell'elettrodomestico, che farà la differenza in termini di risparmio energetico.


Possiamo scegliere fra elettrodomestici da incasso oppure fra quelli non inseribili nell'arredo della cucina, che vengono chiamati “freestanding”: la differenza consta proprio nella libertà di posizionamento dell'elettrodomestico, che nel caso di quelli freestanding potrà essere abilmente modificato anche successivamente (a seconda delle nostre esigenze e ovviamente a seconda dello spazio che abbiamo a disposizione), mentre gli elettrodomestici a incasso non hanno una struttura propria e vengono inseriti nella struttura dell'arredo che abbiamo scelto per la cucina e quindi dovranno rimanere necessariamente fissi e non avremo la possibilità di spostarli una volta installati.


Centrocucine - Cucine - Roma (RM)


Frequente la soluzione di acquistare il modello della cucina già comprensivo degli elettrodomestici da incasso: una scelta che si presenta come un po' più costosa rispetto all'acquisto di elettrodomestici freestanding, svincolati dagli elementi di arredo che abbiamo scelto di acquistare e di conseguenza anche più facili da sostituire se smettono di funzionare correttamente o se desideriamo cambiarli.


Gli elettrodomestici che vanno inseriti nella cucina si possono distinguere tra “grandi” e “piccoli”; i grandi elettrodomestici sono, ovviamente, quelli fondamentali per il funzionamento della cucina e la conservazione dei cibi (il piano cottura, il frigorifero, la cappa, il forno, il freezer, la lavastoviglie), mentre i piccoli elettrodomestici completano la gamma delle possibilità d'uso della cucina (microonde, frullatore, robot da cucina) e non sempre sono tutti presenti perchè non fondamentali allo svolgimento delle quotidiane attività all'interno di questo ambiente: verranno acquistati, quindi, nel tempo o successivamente e a seconda delle personali necessità.


La maggiore attenzione deve essere posta durante la scelta del piano cottura (elemento principale della cucina e comprensivo di cappa e forno) e il frigorifero (che può avere o non avere un freezer abbinato).


Ciesse cucine SRL - Cucine - Scafati (SA)


Esiste una gamma vastissima di piani cottura realizzati con materiali diversi e con diversi tipi di alimentazione: possiamo scegliere un piano cottura a gas, uno dei tipi più frequenti nelle nostre abitazioni, oppure un piano cottura a induzione, tecnologia più moderna ed efficiente e che permette di velocizzare notevolmente i tempi di cottura e di conseguenza di ottenere un maggior risparmio energetico.


Il forno e il frigorifero, infine, sono altrettanto importanti nell'economia domestica: il forno può essere tradizionale o a microonde (frequente la presenza di entrambi nelle nostre cucine), mentre il frigorifero (spesso acquistato come elemento freestanding) va scelto in base alle nostre esigenze di spazio, è infatti l'elemento più ingombrante della cucina, e alle capacità di contenimento dei cibi, che facilmente variano in necessità in base al numero dei componenti del nucleo familiare.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno