Menu
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno

Magazine

Come scegliere il pavimento per esterni

Visite ricevute
7095
Immagini dell'articolo
5
Commenti ricevuti
0

Ci sono varie tipologie di pavimento per esterni, come sceglierlo?


Curare gli esterni della nostra casa è un passaggio della progettazione altrettanto importante della definizione degli interni: il pavimento per esterni è una scelta da compiere in modo attento e valutando con cura i vari materiali.


Alessio Lo Bello - Architetto - Palermo (PA)


Avere un immobile con degli esterni curati significa ottenere una casa che sia di ottimo aspetto nella sua interezza: una sufficiente metratura per quanto riguarda gli outdoor ci permette di sfruttare spazi ulteriori dove poter vivere la nostra quotidianità, con lo svolgimento di attività domestiche e sociali diverse da quelle che magari potremmo fare all'interno della nostra casa, in particolar modo nel periodo estivo.


Ricevere ospiti, rilassarsi all'aperto e in generale sfruttare gli esterni della nostra casa dipende anche da che tipo di complementi d'arredo, finiture e pavimento è dotato l'immobile: per questo fare una buona scelta in fase di progettazione è fondamentale.


Costruzioni Davì & Campesan - Costruzione di interni ed esterni - Badia Polesine (RO)


COME SCEGLIERE I PAVIMENTI PER ESTERNI?


Il pavimento per esterni è importante non solo per migliorare la fruizione degli spazi aperti di cui disponiamo, ma anche per mantenerli in ordine e puliti, specialmente nei pressi dei punti d'accesso alla casa.


Esistono numerose tipologie di pavimento da esterno e numerose tecniche di posa: questo ci permette di giocare con i nostri desideri di progettazione e le nostre necessità d'uso.


In particolare, prima di scegliere un pavimento da esterni, dovremo valutare alcuni fattori:


  • destinazione d'uso
  • resistenza
  • praticità
  • budget
  • gusto estetico


Una volta analizzati i nostri bisogni d'uso e l'estetica che desideriamo ottenere, sceglieremo fra i possibili materiali in commercio, quello che per noi risulta più adatto.


Studio Lucadello & Stocco Architetti Associati - Architetto - Bassano del Grappa (VI)


Ovviamente la destinazione d'uso sarà il fattore determinante che orienterà in modo decisivo la nostra scelta: se ci troviamo in luoghi sottoposti a un notevole stress atmosferico sarà bene orientarsi verso un tipo di materiale che fa della resistenza il suo punto di forza, oppure in caso di pioggia e umidità, meglio optare per materiali poco porosi e idrorepellenti.


In particolare i materiali che andranno a pavimentare le aree attorno alla piscina, nel caso ne avessimo una, devono rispettare determinate caratteristiche di sicurezza: devono permettere di fare attrito per evitare di scivolare una volta a contatto con l'acqua e devono avere la capacità di resistere all'azione di agenti chimici di vario tipo.


Edil Lamberti - Costruzione di interni ed esterni - Cava de' Tirreni (SA)


Per quanto riguarda il tipo di materiale, possiamo optare per un classico pavimento in pietra, una scelta sempre molto apprezzata che ci permette di inserire il pavimento in modo armonico con la natura circostante visto l'uso di un materiale naturale: molto adatto per il giardino, la pietra ha caratteristiche di resistenza e allo stesso tempo eleganza. In natura non è un materiale idrorepellente ma esiste la possibilità di renderlo tale grazie a un trattamento specifico.


Il grès porcellanato è un materiale che resiste molto bene a urti e agenti atmosferici: spesso è usato per creare “sentieri” nel giardino con il posizionamento consecutivo di singoli tasselli o per rivestire il bordo della piscina.


Edil Lamberti - Costruzione di interni ed esterni - Cava de' Tirreni (SA)


Possiamo scegliere, poi, un pavimento in cotto, impiegato generalmente per la pavimentazione di verande o balconi: per l'uso esterno deve essere “ingelivo”, in modo da evitare possibili rotture in seguito a urti. Anche questo materiale può essere trattato con prodotti idrorepellenti in modo da renderlo impermeabile.


Infine abbiamo il pavimento in calcestruzzo, resistente e pratico: questo tipo di materiale è molto adatto a zone di frequente passaggio o soggette a usura come ad esempio i cortili e può essere trattato con delle resine specifiche che lo rendono antiscivolo.

Hai bisogno di un preventivo per il tuo progetto e i tuoi lavori?
Ricevi 4 preventivi gratuiti
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno
Professionisti selezionati:
Cambia filtri
INVIA
Modifica filtri
Annulla
Ricevi 4 preventivi
Ricevi 4 preventivi gratuiti e senza impegno